Firmata convenzione tra Comune di Matera e Banca Popolare del Mezzogiorno per la sospensione dei mutui

E’ stata sottoscritta ieri, in municipio, la convenzione fra Comune di Matera e Banca Popolare del Mezzogiorno con la quale vengono sospesi, per un tempo massimo di due anni, i mutui stipulati dalle persone colpite dal crollo di vico Piave con l’istituto di credito. “Si tratta – ha detto il sindaco Adduce – di un importante contributo per ridurre il disagio di coloro che sono stati colpiti da questa tragedia”.

“Una banca che ha nel proprio nome la parola “popolare” – ha detto il direttore generale della Banca Popolare del Mezzogiorno, Roberto Vitti – non poteva restare indifferente verso il bisogno delle famiglie che, a causa del crollo, versano in una condizione di disagio. Il nostro intervento vuole essere il segno di una vicinanza concreta e reale alle persone che sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni. Essere “banca del territorio” per noi non è uno slogan, ma è un modo di operare. Da subito, infatti, insieme al Comune di Matera, ci siamo attivati, collaborando in sinergia, per redigere tale Convenzione”.

Il sindaco, nel corso della conferenza stampa, ha annunciato che in questi giorni il Comune di Matera, grazie a una proficua collaborazione con i Vigili del Fuoco, sta mettendo in sicurezza tutta l’area e già nell’arco di pochi giorni vico Piave verrà aperta al transito. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato anche Brunella Carriero, consigliere d’amministrazione dell’istituto di credito, e Antonio Luongo, responsabile Area Basilicata della Banza Popolare del Mezzogiorno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *