Firmati oggi i primi 100 contratti per la stabilizzazione nell’Asl Bari

Assistenti sanitari, infermieri, educatori professionali, fisioterapisti e assistenti sanitari: sono questi i profili dei primi cento stabilizzati dell’Asl di Bari che questa mattina hanno firmato il contratto a tempo indeterminato. Da oggi fino al 2 febbraio, informano dall’azienda sanitaria, tutti i 533 assunti con le stabilizzazioni, saranno convocati in gruppi da 50, mattina e pomeriggio, per sottoscrivere il contratto e quindi formalizzare l’incarico nella struttura territoriale o ospedaliera di appartenenza.


    “Grazie per aver creduto in noi – ha detto il direttore amministrativo dell’Asl di Bari Luigi Fruscio riferendosi ai neoassunti – è stato un percorso lungo, non solo un obbligo giuridico, ma soprattutto una sfida, mettervi nelle condizioni di raggiungere la stabilità lavorativa e costruire con certezza il vostro futuro”. Con Fruscio questa mattina anche la neo direttrice dell’Area gestione risorse umane, Rachele Popolizio.
    Le firme sono il momento conclusivo della procedura di stabilizzazione che ha interessato 533 dipendenti con 14 profili professionali diversi: 374 infermieri, 20 medici, 48 psicologi, 3 biologi, 37 fisioterapisti, 3 logopedisti, 4 ortottisti, 1 ostetrica, 1 cps di neurofisiopatologia, 1 tecnico di radiologia, 5 tecnici della prevenzione ambientale, 12 assistenti sanitari e 2 educatori professionali, nonchè 22 unità di personale amministrativo.
    La direzione strategica dell’Asl di Bari, a seguito del via libera della Regione Puglia, ha proseguito nell’iter per la stabilizzazione del personale in possesso dei requisiti stabiliti dalle norme (Legge Madia) e dai riferimenti previsti dalla legge di Bilancio del 30 dicembre 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *