Firmato accordo per incubatore imprese in Zimbabwe

Al via un protocollo di collaborazione tra imprese lucane e dello Zimbabwe. Si parte con due progetti: il primo, nel quale è coinvolta l’industria del pomodoro di Lavello, è dedicato alla produzione e alla trasformazione del prodotto; il secondo, che prevede il coinvolgimento del distretto del mobile imbottito di Matera, è dedicato alla produzione e lavorazione delle pelli. E’ quanto prevede l’accordo di cooperazione tra il Kukura Business Accelerator (Acceleratore d’imprese con sede ad Harare in Zimbabwe) e Sviluppo Basilicata, firmato questa mattina in Regione alla presenza del presidente Marcello Pittella.
“Questa intesa che nasce con il supporto del Ministero delle Pmi dello Stato Africano e dell’Ambasciata Italiana in Zimbabwe – ha dichiarato il presidente Pittella testimonia la vocazione della Basilicata a rafforzare il suo asset strategico dell’internazionalizzazione. Siamo convinti – ha continuato Pittella – di poter competere sui mercati esteri con le qualità e le eccellenza che la Basilicata sa mettere in campo. La nostra società in house Sviluppo Basilicata saprà rafforzare ulteriormente il suo ruolo di ponte tra le imprese lucane e il resto del mondo, in particolare con uno sguardo verso il nord Africa e l’est Adriatico. Partendo dai Paesi in cui vi sono le condizioni di dialogo – ha detto ancora il presidente della Regione –la Basilicata potrà gradualmente costruire nell’area dell’euro mediterraneo rapporti e funzioni strategiche per le eccellenze che in vari settori è in grado di esprimere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *