Foggia, cadavere ritrovato in pozzo è di donna: non chiari motivi morte

ss 89 manfredonia-foggiaAppartiene a una donna adulta il corpo trovato in un pozzo nei pressi di un casolare nelle campagne di Troia, in provincia di Foggia. A causa delle condizioni del cadavere, praticamente irriconoscibile, e della lunga permanenza in acqua non è stato possibile né fare ipotesi sulla sua nazionalità, né capire se sia morta per cause naturali o se sia stata uccisa.
Ad accorgersi della sua presenza sono stati alcuni contadini recatisi nel terreno per ragioni di lavoro che hanno sentito provenire un forte odore dal pozzo. Quando si sono affacciati hanno visto il corpo galleggiare sull’acqua e hanno avvisato i carabinieri. Il pozzo e’ accessibile, aperto e non recintato. Il casolare è abbastanza isolato e non molto frequentato.
Ora il cadavere è stato trasportato all’Istituto di Medicina Legale degli Ospedali riuniti di foggia dove si tenterà di rispondere ad alcuni interrogativi. Intanto i carabinieri stanno verificando le denunce di scomparsa presentate negli ultimi mesi in provincia di Foggia. Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *