Foggia, Rita Saraò si dimette dal Partito Democratico

Terremoto nel PD di Foggia. Rita Saraò, da ieri sera, non è più una tesserata del partito. Le motivazioni alla base della sua scelta le ha spiegate su Facebook: “Sono una donna di sinistra, e il PD a Foggia non è più un partito di sinistra. Pertanto sono ben felice di non appartenere più a questo schieramento”. Parole pesanti, quelle della Saraò. Ma soprattutto, il motivo più plausibile che ha spinto la Saraò a decidere per le dimissioni è la sconfitta nelle Primarie del 9 marzo scorso, quando ebbe solo 640 preferenze, e che hanno visto la vittoria di Augusto Marasco.

“Essere di sinistra significa avere una serie di valori, nei quali credere e per i quali battersi. giustizia sociale, solidarietà, legalità, partecipazione, accoglienza. – si legge ancora sul profilo Facebook della Saraò – Essere di sinistra significa rifuggire l’opportunismo politico per mettersi in gioco e tentare di cambiare il mondo senza cadere nel fango del compromesso. Io sono di sinistra e per quei valori mi sono sempre battuta e mi batterò fin alla fine dei miei giorni”. Poi, per chiudere, una stilettata, o meglio, un messaggio inequivocabile: “Chi si sente di sinistra a Foggia, chi dovrebbe votare alle elezioni comunali?”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *