Foggia, scatta l’ordinanza per gli operatori ambulanti di via Rosati

Gli ambulanti del mercato Rosati di Foggia dovranno tassativamente occuparsi della pulizia dell’area entro le ore 14. E’ quanto disposto dall’ordinanza a firma del sindaco foggiano Franco Landella, e attraverso la quale l’amministrazione cittadina intende contrastare quella che definisce “l’intollerabile consuetudine “di parte degli ambulanti di abbandonare sul suolo pubblico i rifiuti, come scarti di verdura e frutta, buste di plastica, cartoni e carta da imballaggio.
“E’ un fenomeno che ha assunto dimensioni preoccupanti, e rispetto al quale dobbiamo intraprendere azioni di contrasto- – ha detto Landella – Anche perché questo comportamento è un ostacolo rilevante per l’azione di pulizia del suolo pubblico effettuata da Amiu Puglia. Lo stesso iter verrà seguito per altri mercati cittadini, a cominciare da quello del ‘Venerdì’ di via Miranda”.
Il provvedimento, in cifre, impone che gli operatori ambulanti del mercato di via Rosati rimuovano dall’area di posteggio tutti i rifiuti prodotti quotidianamente entro le ore 14, raccogliendoli in sacchetti o altri contenitori, da depositare nei pressi del proprio posteggio o in prossimità dei cassonetti per rifiuti limitrofi. Chi non osserverà la disposizione, avrà una sanzione amministrativa compresa tra i 258,23 euro ed i 1549,37 euro, oltre che i conseguenti provvedimenti di sospensione dell’attività e di decadenza della concessione del posteggio.
L’assessore comunale alle Attività Economiche, Eugenia Moffa, ha spiegato: “Abbiamo attivato questo percorso perché l’amministrazione comunale vuole coniugare il diritto degli ambulanti a svolgere il proprio lavoro con il dovere di avere cura del decoro urbano e degli standard minimi di pulizia. Due principi che devono necessariamente muoversi parallelamente. Proprio al fine di monitorare in modo puntuale il rispetto dell’Ordinanza sindacale il Corpo di Polizia Municipale ha disposto un servizio specifico di controllo e vigilanza dell’area, che avverrà ogni giorno al termine delle attività mercatali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *