Fondazione “G. Fortunato”

L’Amministrazione Comunale di Rionero in Vulture comunica che, venerdì 22 ottobre, ha avuto luogo l’insediamento del Comitato Scientifico e del Consiglio Direttivo della Fondazione “G. Fortunato”. Questo atto rende operativa la Fondazione e chiude il percorso, avviato un anno fa con la sottoscrizione dello Statuto da parte dei soci fondatori, in coincidenza della visita del Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano.  Il Comitato Scientifico risulta così composto: prof. Luigi Compagna (Senatore della Repubblica Italiana), prof. Giampaolo D’Andrea (Docente di Storia contemporanea presso l’Università degli Studi della Basilicata), Prof. Antonio Lerra (Professore Associato di Storia Moderna presso l’Università degli Studi della Basilicata), prof. Vincenzo Persichella (Docente di Sociologia presso l’Università degli Studi di Bari), prof. Guido Pescosolido (Docente di Storia Moderna presso l’Università degli Studi di Roma La Sapienza), prof. Giuseppe Russillo (già Ordinario di Scienze Pedagogiche presso l’Università degli Studi di Bari), prof.ssa Lida Viganoni (Rettore dell’Università “L’Orientale” di Napoli). Il Consiglio Direttivo risulta, invece, composto da: prof. Mauro Fiorentino (Rettore presso l’Università degli Studi della Basilicata), prof. Marco Paolino (Professore di Storia contemporanea presso l’Università della Tuscia/Viterbo), avv. Domenico Ferrara, prof. Antonio Libutti, prof. Matteo Alfredo Bocchetti, prof. Michele Pinto, prof. Donato Martiello. Espletate le formalità di rito, sotto la Presidenza del prof. Francesco Barbagallo (Professore Ordinario di Storia Contemporanea e Direttore del Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Napoli “Federico II”), si è discusso delle linee programmatiche che guideranno l’azione della Fondazione “G. Fortunato” la quale intende promuovere la conoscenza e la riflessione intorno alla personalità intellettuale e politica dell’insigne meridionalista di Rionero in Vulture e contribuire alla salvaguardia della memoria dell’azione politico-culturale che Fortunato esercitò lungo tutta la sua vita, ispirata all’ideale di una effettiva unificazione del Paese, rinsaldata da efficaci politiche nazionali e da valide pratiche amministrative locali, rivolte a favorire lo sviluppo economico e sociale del Mezzogiorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *