Forestazione, all’inizio di giugno partiranno tutti i cantieri

Le Aree Programma hanno fissato come termine ultimo per avviare i cantieri forestali, il prossimo 3 giugno. I lavori per i circa 3800 braccianti agricoli lucani sono dunque garantiti anche per questa stagione. E’ quanto emerso nel corso di una riunione convocata dal direttore generale del Dipartimento Ambiente, Donato Viggiano, a cui hanno preso parte i presidenti delle aree programma, i sindaci dei Comuni capofila o dei loro delegati, le Province di Potenza e Matera e le organizzazioni sindacali di categoria. L’incontro è servito a mettere in fase le azioni dei vari soggetti istituzionali al fine di avviare le attività di cantiere.

Per il Piano operativo annuale in materia di Forestazione sono due le linee di finanziamento: 10.500.000 derivanti dalla Misura 226 del Piano di sviluppo rurale della Basilicata 2007-2013 (Ricostituzione del potenziale forestale e interventi preventivi) e 23.608.000 a valere su fondi Fsc, derivanti dalla realizzazione del progetto “Monitoraggio del patrimonio naturalistico ai fini della conservazione della Biodiversità”. La discussione del Piano di Forestazione in Consiglio è attesa per il prossimo 21 maggio ed entro il 24 maggio i Comuni capofila dovranno approvare i Progetti integrati di filiera (Pif): già dal giorno successivo il sistema sarà attivo per predisporre l’avvio dei cantieri.

“Stiamo garantendo gli impegni assunti per un rapido avvio delle attività, nei tempi rapidi indicati dal Presidente De Filippo nel corso di precedenti incontri coordinati dal presidente della Giunta” ha detto il direttore generale Donato Viggiano. “Il sistema che abbiamo attivato con le Province, le Aree Programma e i Comuni capofila – ha aggiunto il dg – è oggi un’organizzazione collaudata e assestata che ci consente di lavorare in sintonia e senza sovrapposizioni. Sulla base delle indicazioni esplicitate dagli enti affidatari, entro la prima settimana di giugno – ha concluso Viggiano – partiranno tutti i cantieri così come da programma”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *