Formatori in servizio nei CPI, comunicato stampa unitario di FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL Scuola ,SNALS-CONFSAL

Le scriventi Organizzazioni sindacali DENUNCIANO che, nonostante le assicurazioni ricevute nei numerosi incontri svolti con l’Assessore Sebastiano LEO e il Direttore Generale Arpal Puglia Massimo CASSANO, relative al rientro nei Centri per l’impego di 128 formatori, a tutt’oggi non c’è alcuna certezza sul futuro occupazionale di questi lavoratori.

È chiaro che MANCANO VOLONTA’ POLITICA e DIRIGENZIALE per la risoluzione immediata del problema.

Non è possibile assistere passivamente a comportamenti e dichiarazioni assimilabili ad una sorta di “scaricabarile” tra ARPAL e REGIONE PUGLIA che continuano ad esimersi dai proprî doveri o responsabilità, riversandoli l’una sull’altra.

A questo punto è indispensabile che il Presidente della Regione Puglia Michele EMILIANO, affronti in prima persona il problema occupazionale di questi formatori adottando i provvedimenti necessari per far rientrare i formatori in ARPAL, per definire il futuro degli stessi a medio e lungo termine e per trovare una soluzione chiara ed univoca per il periodo che va dal 1 gennaio 2021 a quella che sarà la data del rientro in servizio dei formatori.

Non si può dimenticare che, della cessazione del servizio, si è avuta contezza solo alle ore 14 del 31 dicembre ultimo scorso. È questo è un comportamento intollerabile e lesivo della dignità e dei diritti dei lavoratori, tanto più perché realizzato da un’agenzia che è comunque di emanazione della Regione Puglia

Si coglie l’occasione per informare che le scriventi Organizzazioni sindacali hanno indetto un SIT-IN di protesta per il giorno lunedì 1 febbraio 2021 dalle 10 alle 13 c/o Arpal in viale Corigliano 1.

C. Menga – FLC CGIL
R. Calienno – CISL SCUOLA
G. Verga – UIL Scuola
C. De Bernardo -SNALS CONFSAL

 

 

 

 

 

 

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *