Frana Pomarico, Martino attacca il sindaco Casolaro

frana“La scelta autoritaria del sindaco di Pomarico Casolaro di “punirmi” con il ritiro della delega oltre che a svolgere funzioni di vice sindaco di assessore comunale all’Ambiente e al Territorio è ancora più ingiustificata alla luce del vasto movimento franoso che ha colpito nuovamente il paese e che avrebbe richiesto un ulteriore e più forte impegno corale dell’intera Amministrazione Comunale”. A sostenerlo è Domenico Martino, dirigente regionale di CD e consigliere comunale a Pomarico. “L’isolamento politico ed istituzionale in cui si è voluto ricacciare il sindaco che ormai si limita solo a dichiarazioni al Tg3, senza alcun pudore sulla propria incapacità di azione – continua Martino – non aiuta ad affrontare l’emergenza e a programmare gli indispensabili interventi da attuare. Voglio ricordare che la strada comunale “La Pettorina” che collega Pomarico -Montescaglioso , è stata oggetto di diversi interventi in questi anni, proprio dal fatto che in quel versante era presente un movimento franoso. Con il bando 125 azione 4 il Comune ha utilizzato parte del finanziamento del Psr per effettuare il consolidamento. I lavori sono partiti un mese fa, senza nessun bando di gara, con affidamento diretto a un’impresa di San Costantino Albanese. E’ accaduto che effettuare i lavori in questo periodo invernale non consono di fatto ha provocato l’ampliamento del movimento franoso. Ma la cosa più grave è stata quella di utilizzare quei soldi per un intervento non previsto dal finanziamento. Infatti la misura 125 prevede il ripristino delle strade interpoderali e non comunali. Da aggiungere che nel consolidare la zona erano stati predisposti dei gabbioni riempiti in pietra, appesantendo il terreno. Poi questi 4 giorni piovosi e con i lavori a metà hanno contribuito all’estensione dell’evento franoso. Il sindaco deve rendere conto del suo operato ai cittadini alle prese con grandissimi disagi oltre che danni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *