Fucina Madre Expo: conferenza stampa di presentazione del programma 2021

È in programma per venerdì 25 giugno 2021, alle 11.30, presso la sede della Fondazione Sassi in via San Giovanni Vecchio a Matera, la conferenza di presentazione alla stampa dell’edizione 2021 di FUCINA MADRE , l’expo dell’artigianato e del design della Basilicata che si terrà a Matera dal 7 all’11 luglio prossimi.
L’evento è organizzato da APT e Regione Basilicata, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio e la Direzione Regionale Musei, il Comune di Matera, l’Università degli Studi della Basilicata, la Fondazione Matera-Basilicata 2019, la Camera di Commercio, CNA, Confartigianato, Casartigiani, CLAAI, i Licei artistici di Potenza e Matera, e l’ausilio di molti altri partner. Con i rappresentanti degli organismi coinvolti, presenteranno il programma della manifestazione alla stampa ANTONIO NICOLETTI, Direttore Generale Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata e PALMAROSA FUCCELLA, Direttore artistico di Fucina Madre.
“Coinvolgere il settore dell’artigianato artistico e dedicare a questo mondo un evento di rilievo nazionale – ha dichiarato FRANCESCO CUPPARO, Assessore alle Politiche di Sviluppo della Regione Basilicata, che sostiene il progetto dell’APT – significa riconoscere ad esso un fondamentale valore sia economico che di identità della nostra regione. Nelle produzioni di pregio che saranno protagoniste a Fucina Madre, infatti, emerge tutta la tradizione, la storia e la qualità di una comunità che vuole far conoscere al mondo il proprio valore e i propri valori”.
Saranno ben 58 gli artigiani, i designer, i maker provenienti da tutta la Basilicata presenti a Fucina Madre 2021 che si svolgerà in modalità diffusa tra i Sassi e il centro della Città coinvolgendo, oltre alle botteghe degli artieri che lavorano stabilmente a Matera, luoghi significativi come quelli della Fondazione Sassi, il complesso delle Monacelle, la Chiesa del Carmine di Palazzo Lanfranchi, Santa Maria De Armenis, la Casa di Ortega, gli Ipogei di San Giorgio al Paradiso e Basilicata OpenSapce che costituirà il fulcro delle attività di approfondimento dell’Expo.
“Coniugare artigianato artistico e design con la promozione turistica – sottolinea il direttore di APT Antonio Nicoletti – vuol dire accettare una sfida culturale che la Basilicata sa di poter vincere, rivolgendosi ad un pubblico che ha già conosciuto questo particolare ambito attraverso Matera Capitale Europea della Cultura, una vetrina che può trascinare anche il protagonismo di tutto il territorio lucano. I nostri borghi sono infatti scrigni preziosi di arte e artigianato da valorizzare e visitare e Fucina Madre ne vuole rappresentare una sintesi per stimolare e motivare alla scoperta”.
Ricco il programma della manifestazione che prevede mostre, workshop e momenti di approfondimento che intendono riportare Matera al centro dell’interesse nazionale in un settore strategico per il rilancio del nostro Paese, che propone artigianato e design come driver di promozione del territorio, strumento chiave di una strategia di promozione territoriale che l’APT Basilicata sta perseguendo con convinzione.
“Fucina Madre è il primo appuntamento nazionale in presenza dedicato al ‘made in Italy’ e ha dunque una valenza speciale – afferma Palmarosa Fuccella, ideatrice e direttore artistico di Fucina Madre. Fermento, ottimismo, creatività sono palpabili. Artigiani, designer e maker lucani avranno la possibilità di presentare la propria identità e la propria produzione ad un pubblico internazionale, confrontandosi
con designer provenienti da tutta Italia, grazie alla presenza a Fucina Madre della rete delle Design Week e di tanti protagonisti della scena progettuale contemporanea, come Prospero Rasulo che darà vita alla mostra Occhio. Gli oggetti ci guardano e svolgerà insieme a Patrizia Scarzella il workshop Matera: materie, segni, colori . Grazie a Fucina Madre i nostri artieri diventano protagonisti di un progetto integrato di valorizzazione del paesaggio culturale, un itinerario godibile alla scoperta di luoghi, persone, manufatti, botteghe, laboratori, spazi di sperimentazione, forme e storie. Un viaggio nel segno della creatività antica e contemporanea e della bellezza diffusa che attraversa la Basilicata intera, borghi e città, per offrire un’esperienza autentica e stimolante, oltre ogni luogo comune”.
La conferenza si terrà in presenza secondo le norme di sicurezza sanitaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *