Fumo nero si sprigiona dall’altoforno 4 dell’ex Ilva

Un denso fumo nero si è sprigionato questa mattina dall’Altoforno numero 4 dello stabilimento ArcelorMittal (ex Ilva) di Taranto, visibile anche a chilometri di distanza. Le immagini del fenomeno emissivo, riprese dai cittadini, hanno subito fatto il giro dei social network. L’azienda in una nota precisa che “alle 9,20 l’Afo 4 è andato in fermata rapida per permettere il ripristino di una tubiera (sistema di immissione dell’aria preriscaldata a circa 1000 °C all’interno del forno) per la quale era arrivata una segnalazione di anomalia. La fermata dell’altoforno viene eseguita, come previsto dalle procedure di sicurezza, riducendo in tempi rapidi la portata di aria calda immessa nello stesso da 220.000 Nmc/h a circa 80.000 Nmc/h ca e riducendo anche la pressione interna”. Si aggiunge che “la riduzione della pressione interna si effettua attraverso l’apertura delle valvole bleeder, poste sulla sommità del forno. L’azienda sta provvedendo a fornire tutte le comunicazioni alle autorità prepost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *