Gallipoli, muore una 17enne dopo uno schianto con lo scooter

Morire a 17 anni, in maniera assurda. E’ la tragica fine di una Roberta Izzo, 17 anni, di Gallipoli, morta stanotte intorno alle 2, sul Lungomare Galilie, nella città jonica. La giovane è deceduta sul colpo, dopo vaer sbattuto violentemente contro un muretto di cemento che costeggia la strada mentre viaggiava a bordo di uno scooter, un Mtk 300, insieme ad un ragazzo 19enne, rimasto illeso. I sanitari, giunti sul posto, hanno potuto solo constatare il decesso della ragazza, il cui corpo si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Fazzi’ di Lecce, a disposizione delle autorità giudiziarie, in attesa che il medico legale possa effettuare l’esame necrologico sul corpo della vittima.

Il giovane, intanto, in cura presso il reparto di Chirurgia dell’ospedale di Gallipoli per un trauma cranico, è stato sottoposto all’alcoltest, risultando positivo sia all’alcol (indice di un tasso superiore al consentito), sia alla droga (anche se si tratterebbe di droga leggera). Il giovane, inoltre, non era munito di patente, necessaria per guidare quel tipo di scooter, che ha una potenza di 300 centimetri cubici. Poi, bisognerà chiarire l’esatta dinamica dell’incidente: dal racconto degli amici dei due ragazzi, trapela che il 19enne si era fatto prestare lo scooter da un amico per accompagnare Roberta a casa all’uscita da una pizzeria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *