Garantiti gli autobus per la Sata di Melfi anche in agosto

Non dovranno più arrangiarsi da soli, tra mille difficoltà, gli operai della Sata di Melfi che vivono nei centri del Materano: il Dipartimento Infrastrutture e mobilità paga i bus che potranno utilizzare per raggiungere il posto di lavoro. Così la Regione Basilicata – spiega l’Assessorato guidato da Aldo Berlinguer – supplirà alle carenze di fondi della Provincia di Matera, ente responsabile dei collegamenti con lo stabilimento di San Nicola. Con 70.000 euro sarà garantito il servizio di trasporto fino all’8 agosto e dal 18 al 22 dello stesso mese, ossia proprio quando il servizio sarebbe stato sospeso dalle società concessionarie.
L’iniziativa dell’assessore Aldo Berlinguer si realizza grazie a un ordine del giorno. L’atto, presentato in consiglio, impegna la giunta a stanziare la somma in sede di approvazione dell’assestamento di bilancio. L’operazione è stata ideata e realizzata in meno di 24 ore, per andare incontro ai problemi dei dipendenti Fiat con la massima celerità possibile.
“Non possono rimetterci sempre i soggetti deboli – dice l’assessore Berlinguer – in questo caso per l’inerzia della Provincia di Matera. Ed è pensando a loro che ho voluto attivarmi subito per garantire il servizio”.

“Le dichiarazioni dell’assessore Berlinguer offendono la dignità e l’impegno di un esecutivo politico che, gratuitamente, continua a profondere sforzi titanici per far fronte alle esigenze della comunità materana. Vere e proprie accuse – commenta la giunta provinciale di Matera – che rispediamo a un mittente che ha palesato ancora una volta evidenti incapacità in questo come in altri settori di sua competenza. Molto probabilmente l’assessore Berlinguer, oltre a ignorare la realtà che dovrebbe amministrare, non conosce gli argomenti che tratta. Forse non è stato informato di come in tutti questi anni sia sempre stata questa Provincia a farsi carico di problemi rivenienti da un’attività che esplica su delega regionale e, nonostante le innumerevoli lettere di richiesta sostegno alla Regione, molte delle quali rimaste senza risposte, la stessa abbia sempre provveduto con fondi propri a supplire ai silenzi e alle gravi mancanze dell’ente regione. Eppure si sa che le deleghe non si possono attuare senza fondi. Tutto il problema dei trasporti che riguarda il Materano sono in stand by da mesi per colpa dell’incompetenza dell’assessore.”
“Questa, come altre situazioni, – prosegue la giunta di via Ridola – avrebbero richiesto ben altre modalità, certamente più sobrie o quantomeno consone al ruolo che interpreta un rappresentante delle istituzioni. Al dialogo con i referenti di una istituzione che agisce per conto della Regione, e che quindi presuppongono conoscenza e rispetto, l’assessore ha preferito l’ignoranza e l’arroganza. Avremmo desiderato anche noi avere di fronte interlocutori diversi, capaci di confrontarsi e risolvere problemi nell’interesse esclusivo del territorio. Invece, ancora una volta, ci viene dimostrato che nulla è cambiato, che la Regione è sempre la Regione e che la provincia di Matera è sempre quella sacrificabile.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *