Gasdotti, Santorsola: “Bassa speculazione politica da parte dell’opposizione”

“Il Governo Regionale non avrebbe appreso della presenza del gasdotto Eagle LNG nella Rete Nazionale dei Gasdotti, dice una certa opposizione, se non fosse stato per una interrogazione consiliare sul tema. Per confutare questa denigrazione di bassa lega basterebbe dire che rispetto all’inclusione del progetto tra Italia e Albania sin dal dicembre 2015 la Regione Puglia ha sollevato perplessità fino alla vera e propria impugnativa  con ricorso straordinario al decreto del MISE dell’ottobre 2015”. Così l’Assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Domenico Santorsola, in materia.
“Può una opposizione politica, per mero tornaconto di parte, spingersi al punto di mistificare la realtà documentale? Di fatto, nella mia risposta in Consiglio Regionale – spiega Santorsola – ho evidenziato come il Ministero non abbia debitamente coinvolto le amministrazioni locali nell’iter di approvazione del decreto di aggiornamento dell’elenco delle infrastrutture relative alla Rete Nazionale dei Gasdotti. Cose che, puntualmente, abbiamo sostenuto nelle interlocuzioni formali con il MISE fino all’impugnativa citata”.
“Spiace verificare, ancora una volta, come alcuni consiglieri – conclude Santorsola – intendano il proprio impegno, non come un servizio alla comunità, bensì come un continuo alimentare la sfiducia nelle istituzioni, come un demolire quotidianamente l’attività delle strutture tecniche e del Governo Regionale, al fine di marcare una ipotetica differenza di ruoli; un continuo susseguirsi di ‘noi’ e ‘loro’ che punta, meschinamente, a lucrare consenso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *