Gazzetta del Mezzogiorno, scongiurata la chiusura

La Gazzetta del Mezzogiorno continuerà la sua attività di informazione giornaliera. E’ stata evitata la chiusura dei battenti prevista per domani, 20 novembre, grazie al Gruppo Ladisa di Bari, che è subentrato come nuovo editore. Il Tribunale Fallimentare di Bari ha aggiudicato oggi la gara bandita per l’affitto del ramo di azienda Edisud s.p.a. fino al 31 luglio 2021, alla Ledi s.r.l. del Gruppo Ladisa di Bari che garantirà la continuità di pubblicazione del quotidiano “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Ma la priorità è non fermare le pubblicazioni neanche per un giorno in attesa del subentro.

L’aggiudicazione, da parte dei curatori fallimentari della procedura, prof. Michele Castellano e dott. Gabriele Zito, è avvenuta alla presenza dell’amministratore unico della società, il dott. Franco Sebastio, all’esito della scadenza del bando cui è pervenuta una sola offerta.

“La bella notizia che tutti aspettavamo è arrivata: con l’aggiudicazione avvenuta oggi da parte del Tribunale al gruppo “Ledi” della gestione della società editrice, la Gazzetta del Mezzogiorno continuerà ad essere pubblicata e resterà un patrimonio della nostra comunità” è il commento del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.
“Sarebbe stato insopportabile non trovare più la Gazzetta del Mezzogiorno in edicola, i territori della Puglia e della Basilicata avrebbero rischiato di perdere un presidio di informazione e libertà ancor più prezioso durante i tempi che stiamo attraversando. Questa storia, lunga più di 130 anni, continua. Il mio pensiero va al personale della Gazzetta, ai giornalisti, ai poligrafici, e a tutti coloro si sono battuti sino a questo momento portando alto il nome del giornale, perché si ritrovi una stabilità duratura in una azienda che produce beni fondamentali e costituzionalmente protetti: le notizie”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *