Gelate 2018 in Puglia: fissato il termine all’8 agosto per accedere al Fondo di solidarietà nazionale

C’è tempo solo fino all’8 agosto per accedere al Fondo di Solidarietà Nazionale destinato alle imprese agricole che hanno subito i danni della gelata 2018. Sul sito ufficiale del Comune di Corato sono disponibili i moduli da utilizzare per richiedere gli aiuti.
“Con il Decreto Ministeriale 12/06/2019 (G.U. nr. 146 del 24/06/2019) di declaratoria, è stata riconosciuta l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi, relativamente alle gelate del febbraio/marzo 2018 che si sono verificate nel territorio di Corato e di altri Comuni pugliesi”, afferma il sindaco D’Introno.
Alle imprese iscritte nel Registro delle Imprese Agricole presso la Camera di Commercio (alla data dell’evento) e che hanno subito danni di entità superiore al 30% della produzione lorda vendibile totale aziendale vengono riconosciuti contributi in conto capitale fino all’80% del danno accertato sulla base della lorda vendibile totale media ordinaria; prestiti ad ammortamento quinquennale; proroga delle operazioni di credito agrario; agevolazioni previdenziali. Il riconoscimento della calamità è per l’intero agro di Corato.
Per usufruire dei benefici la domanda va presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Corato o mezzo Pec all’indirizzo egov.corato@cert.poliscomuneamico.net, unicamente sulla modulistica approntata dalla Regione Puglia che potrà essere ritirata presso l’Ufficio Agricoltura (2° piano del Palazzo di Città) nei giorni feriali dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 o scaricata attraverso questi link (modello domanda e modello dichiarazione sostitutiva) o dal Bollettino Ufficiale della Regione Puglia nr. 78 dell’11/07/2019 (pag. 53775-53780).
Il termine ultimo di presentazione delle domande, come detto, è l’8 agosto 2019, alle ore 18 se presentate per il tramite dell’Ufficio Protocollo del Comune, o le ore 24.00 se presentate a mezzo Pec.
L’esistenza del carattere di eccezionalità dell’evento calamitoso è stato riconosciuto anche per i territori del Comuni limitrofi: Ruvo Di Puglia, Andria, Minervino Murge alcune zone di Trani e Bisceglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *