Giovane suicida a Matera

Era scomparso ieri sera e la famiglia aveva avviato le ricerche. Poi questa mattina si sono rivolti alla Questura e dopo una battuta di ricerca il ritrovamento di Giovanni Di Pede, 28 anni operaio LSU, fuori la grotta dei Pipistrelli a Matera e in zona il cadavere del ragazzo. Da prime indiscrezioni tutto fa presupporre ad un suicidio, visto che non sono stati riscontrati segni lo lotta.

Di seguito il comunicato del ritrovamento:

Questa mattina intorno alle ore 12:00 una squadra del CNSAS Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologioco composta da 5 tecnici, di cui 2 della stazione Pollino Centrale del Soccorso Alpino Basilicata e 3 della Stazione Murgia – VII Delegazione Speleologica Puglia e Basilicata, è intervenuta a Matera in località Agna Le Piane nei pressi della Grotta dei Pipistrelli per il recupero della salma di G.D.P. di anni 28.

Il giovane, residente a Matera, peraltro a poca distanza dalla stessa zona del ritrovamento, non aveva fatto rientro a casa nella serata di ieri e, per cause ancora da accertare, è precipitato per circa 100 metri nella Gravina di Matera.

Il corpo è stato avvistato dall’elicottero del 118 che si era alzato in volo in perlustrazione nella zona di rinvenimento dell’auto ritrovata parcheggiata a bordo strada a circa 100 metri dal punto di caduta.

I tecnici del CNSAS sono intervenuti insieme ad una squadra dei S.A.F. dei Vigili del Fuoco.

La collaborazione tra i Corpi che operano in ambienti impervi ha permesso di recuperare la salma e riportarla in superficie in tempi brevi
Le operazioni si sono concluse alle ore 15.15 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *