GIP del Tribunale di Foggia convalida il fermo per il 58enne di Torremaggiore accusato di omicidio stradale

Il GIP del Tribunale di Foggia ha convalidato il fermo, disponendo la permanenza in carcere nei confronti del 58enne di Torremaggiore (Foggia) accusato di aver investito e ucciso sabato scorso, 14 novembre, Vincenzo Maffeo, 35enne di Foggia, lungo la statale 16 all’altezza di Carapelle (Foggia).

Fondamentali per l’individuazione dell’uomo sono stati alcuni frammenti in plastica dei fari del suo veicolo ritrovati sul luogo dell’incidente. Per lui l’accusa è di omicidio stradale. L’indagato, dopo l’accaduto, ha portato il mezzo in una carrozzeria ed è proprio lì che i poliziotti lo hanno trovato e posto sotto sequestro perché presentava dei danni compatibili con l’investimento mortale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *