Il Giudice Sportivo ‘stanga’ il Matera

Mano pesante del Giudice Sportivo nei confronti del Matera. Gli ultimi minuti di gioco della gara contro la Casertana vengono pagati a caro prezzo: il patron Saverio Columella, che immediatamente dopo l’espulsione di Bifulco aveva deciso di entrare in campo per chiedere spiegazioni al direttore di gara Dei Giudici di Latina, è stato punito con l’inibizione a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell’ambito federale fino al 30 giugno 2015, ed a pagare una multa di 5 mila euro perché, come recita il comunicato ufficiale, “durante la gara allo scopo di protestare per una decisione dell’arbitro, si introduceva indebitamente, con la complicità degli addetti alla sicurezza, sul terreno di gioco assumendo atteggiamento minaccioso nei confronti dell’arbitro, costringendo quest’ultimo ad una breve sospensione del gioco per il suo allontanamento”. Multa di 10mila euro alla società. Ma il bicchiere mezzo pieno è che il patron materano ha ricevuto solo l’inibizione e non, come si temeva, la Daspo, misura sicuramente peggiore.
Il Giudice Sportivo, inoltre, ha inflitto un’ammonizione al tecnico del Matera Gaetano Auteri dopo l’espulsione rimediata al 40’ del secondo tempo della gara giocata sabato. Per quanto riguarda i calciatori, il portiere Marino Bifulco è stato squalificato per 2 giornate, a seguito delle due ammonizioni ricevute dall’arbitro, entrambe per condotta ostruzionistica. Il difensore Vasco Faisca, invece, è stato fermato per un turno. Nelle fila della Reggina, prossimo avversario dei biancazzurri, è stato squalificato il difensore centrale Salvatore Aronica. Sia Faisca che erano in regime di diffida e hanno rimediato il cartellino giallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *