Gli obiettivi del 2012 per la Camera di Commercio di Matera

La Camera di commercio di Matera, e tutto il sistema camerale sono chiamati nel 2012, a un sforzo ulteriore per consentire alle imprese di affrontare più agevolmente le sfide dei mercati in relazione alle difficoltà oggettive dell’economia nazionale e locale, che chiedono strategie e progetti efficaci sul piano organizzativo e innovativo. Ci impegneremo ulteriormente sul piano della semplificazione e delle modalità di accesso ai servizi amministrativi alle 24.000 imprese iscritte alla nostra Camera di commercio, ai cittadini e ai diversi bisogni del territorio, come sta accadendo attraverso il proficuo rapporto con i Comuni e gli enti locali per l’avvio dello Sportello unico per le attività produttive (Suap). Gli altri fronti di intervento riguardano l’innovazione, la mediazione e i progetti legati alla internazionalizzazione. Tra questi figurano la partecipazione a rassegne specializzate in Italia e all’estero, la promozione delle attività legate alla Dieta Mediterranea e al Centro internazionale di studi che abbiamo istituito a Matera per valorizzare, con azioni di ricerca e di promozione, un bene patrimonio dell’Umanità. Il nostro progetto, che ha portato alla realizzazione di un Archivio e di un dvd sulle ricette tipiche locali, è diventato un esempio di buone pratiche fatto proprio da Unioncamere su scala nazionale. Nello stesso contesto lavoreremo a iniziative che vedranno al centro Matera e la Basilicata nella promozione turistiche e territoriali, coinvolgendo le regioni centro meridionali, nella terza edizione del Siaft. Il progetto SIAFT (Southern Italy Agri Food and Tourism), mette in rete le diverse eccellenze dei territori coperti dalla Camere di commercio e avvia un confronto fattivo con Buyers internazionali in settori come l’agroalimentare, l’artigianato e il turismo. E, a proposito di turismo intendiamo rafforzare il percorso avviato con Assonautica di Basilicata con i servizi ai diportisti e il coinvolgimento delle aree interne, servite da corsi d’acqua, dal Metapontino alla costa Tirrenica. Un ruolo importante sulle azioni che metteremo in campo è svolto dalla nostra struttura e dall’azienda speciale Cesp, che cura gli aspetti progettuali e organizzativi delle varie iniziative. Continueremo a perseguire, di concerto con i diversi soggetti territoriali, il dialogo e la collaborazione su formazione e orientamento al lavoro come dimostrano le positive azioni avviate con le Scuole. Tra i diversi settori di intervento citiamo le attività avviate, di concerto con Unioncamere, sulla mediazione che rappresenta uno strumento efficace sul piano della riduzione dei costi e dei tempi per affrontare e risolvere le controversie di vario tipo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *