Gli spettacoli di ‘Passi di Gusto’

O' Chepa FrescL’iniziativa culturale ed enogastronomica “Ostinatamente…Passi di Gusto nel centro storico – Sapere e sapori di una sera d’estate”, che si svolgerà sabato 3 e domenica 4 agosto, riporterà alla luce la storia e la cultura del borgo antico di Massafra (Ta), valorizzando i monumenti e i prodotti alimentari tipici del territorio, come l’ “Acqua/Sale” piatto povero della tradizione contadina, attraverso una passeggiate a tappe tra le vie del quartiere Santi Medici. Nel rione saranno allestite delle isole enogastronomiche dove saranno proposti i prodotti tipici della memoria e inoltre ad ogni postazione si assisterà a spettacoli teatrali o musicali che animeranno la serata. In tutto gli stands saranno sei, che permetteranno di ottenere come risultato una cena itinerante completa dall’antipasto sino al dolce.

Tre di queste saranno a cura del gruppo teatrale “O Chepa Fresc”, fondato circa due anni fa da Giuseppe Orlando e Aldo Di Canio, per stare insieme tra amici, scegliendo di recitare in lingua locale. Nel loro repertorio ci sono commedie delle tradizione e scene inedite, i cui autori sono proprio i due fondatori del gruppo. Quelle rappresentate nel percorso “Passi di Gusto” saranno tre racconti diversi, con la propria caratteristica, attinte dalle storie e dalle leggende tramandate nel tempo. Verrà messo in scena il mondo magico, legato alle streghe ai culti esoterici come l’affascino, la Santa Monica, gli indemoniati o i tarantolati, mondo che viveva effettivamente all’interno di questo quartiere conosciuto anche come rione degli Ostinati o dei Masciari. Verranno rappresentate storie di povera gente martoriata da malattie, miseria e un potere politico inesistente che attraverso i fumi dell’alcool cercano un rifugio e una via di fuga.

“Loro saranno il nostro contraltare – Ha affermato Raffaella Balestra, una delle guide della manifestazione – perché noi, come guide dell’associazione Terra di puglia, dobbiamo attenerci alla storia ufficiale e quindi a quella che è stata scritta. Loro invece porteranno in scena la storia che non è stata scritta ma che si tramanda nel tempo”.

In altri due soste saranno protagonisti i ragazzi della neonata orchestra Terra di Puglia, composta da quindici elementi, costituiti da ragazzi di età compresa dai quattordici ai diciotto anni, il cui direttore artistico è Cosimo Maraglino di diciotto anni, che proporranno colonne sonore e omaggeranno alcuni artisti ormai scomparsi.

La manifestazione si concluderà con un momento dedicato al ballo, con i danzatori di pizzica e danze popolari. In questa situazione, dove la gente si potrà fermare e partecipare alle danze, insieme ai ragazzi ci sarà il Maestro Gianni Labate, presidente dell’associazione “Itinerari e sentieri” di Putignano, insegnante di questi balli e trascinatore di folle. Qui si ballerà la pizzica, la tarantella e tutti gli altri balli che fanno parte della tradizione di Massafra e delle zone limitrofe. I ballerini che si esibiranno saranno dieci, ma essendo aperta a tutti, chiunque potrà partecipare attivamente danzando insieme a loro. Questo ballo sarà proposto nel piazzale della chiesa Santi Medici, un luogo ampio e accogliente che darà a tutti la possibilità di partecipare a questo spettacolo danzante.

Associazione Terra di Puglia – Piazza Garibaldi 38 – Massafra (TA)

Infoline: 380.59.77.670 – 333.83.55.428 – 347.70.68.093 – info@.associazioneterradipuglia.it

Website: www.associazioneterradipuglia.it – www.74zero16.it

Ticket:10€

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *