Il Governo rinvia la discussione della ‘Buona Scuola’. E gli studenti di Bari si mobilitano

Mentre il Governo rinvia la discussione della Buona Scuola, anche a Bari gli studenti sono tornati ad incontrarsi e a costruire la mobilitazione nazionale del 12 marzo. Quanto espresso durante i mesi autunnali nelle piazze, nelle strade e nelle occupazioni delle scuole è stato un sentimento di opposizione netta e chiara alla Buona scuola. Oggi la strategia del governo Renzi è quella dell’attesa, si cerca di far passare del tempo come se le lotte possano così arrestarsi. Ma noi siamo decisi ad andare fino in fondo: in questi mesi abbiamo contestato e creato, aperto momenti di discussione ampia con chi vive la scuola ogni giorno e, ancora una volta, ha visto una legge calata dall’alto con la finta rappresentazione di essere democratica in una pseudo “consultazione”.
“Nonostante le ultime novità rispetto alla Buona Scuola, il fatto stesso che il Governo rinvii di settimana in settimana la discussione, sperando che le nostre mobilitazioni si spengano è vergognoso. Scenderemo in piazza per fermare definitivamente il progetto del governo che vuole trasformare la scuola in un’azienda, legata ad interessi privati ed utile a formare un’esercito di futuri lavoratori precari” dichiara Miriam Rossi dell’UdS Bari e conclude “C’è già una disegno di legge presentato al Parlamento, la Legge d’iniziativa Popolare costruita realmente dal basso nelle scuole di tutto il Paese, se vogliono riformare la scuola devono partire da lì. Se il Governo fa passi indietro, noi non ne faremo neanche uno.”
Dopo il lancio della mobilitazione del 28 febbraio attraverso un’assemblea in piazza e un concerto studentesco, la mattina del 3 marzo abbiamo calato degli striscioni dalle scuole con scritto “STOP BUONA SCUOLA, scendi in piazza il 12 Marzo” e durante la notte abbiamo riempito la città con una “guerriglia tag”. Contro chi ci vuole in silenzio a subire passivamente una riforma antidemocratica, chi vuole la privatizzazione del sistema formativo, noi saremo l’incubo degli annoiati e nella nostra primavera #NONUNPASSOINDIETRO!
Unione degli Studenti di Bari – Il Sindacato Studentesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *