Grande successo della città di Ruoti alla “Roots-In” di Matera

Si è concluso il 21 novembre, la due giorni dell’evento “Roots-in” a Matera, prima borsa internazionale del turismo delle origini. Grande successo per il nostro Comune di Ruoti”, ha commentato il Sindaco Franco Gentilesca al suo rientro. Con lui nella seconda giornata la vicesindaca Maria Troiano e l’assessore alla cultura, Felice Faraone che si sono messi a disposizione dei visitatori dello stand partecipando attivamente ai vari momenti di workshop.
Il video di presentazione con Graphic Novel ha sortito una particolare curiosità per la tradizione ruotese, facendo crescere l’interesse per il paese. Tour operator e stakeholders pubblici e privati hanno chiesto informazioni sui “luoghi” caratteristici e tradizionali da visitare (visionati attraverso materiale informativo e video) lasciando i loro contatti. Si è realizzata così una prima rete tra Ruoti e i rappresentati dal Brasile, Argentina, Canada, Messico, Stati Uniti d’America, Regno Unito, Danimarca e Spagna, oltre alle regioni italiane.
Di seguito, si citano alcuni dei rappresentanti interessati nell’immediato: Vive Voyage – Helvia Conde Montes – Julia Tours (Argentina) – CalvinyateseHoholidays – Travelopia – Citalia/Sovereign – Alexandre Odyssefs Milessis – Piamonte – Ferulaviaggi – AnemosTours –
ExpertoItaly – Corima Tours – Ana Grassi – Thaylla Louback – SauloReis/Europlus – Manuella Natividade – Aurélio Aquino.
“Siamo molto soddisfatti – ha commentato il Primo cittadino – siamo contenti e nello stesso tempo consapevoli che ora ci aspetta un lavoro sinergico tra istituzioni, mondo associativo, imprese e cittadini privati. Insieme possiamo – ha continuato il sindaco – rendere la Comunità ruotese un attrattore turistico incrementando così una maggiore fierezza e orgoglio per il nostro patrimonio artistico-culturale da valorizzare, e a questo si aggiunga poi la possibilità di dare lavoro e ad un possibile impulso economico”.
Nelle prossime settimane il Sindaco vorrà incontrare le diverse realtà presenti sul territorio per aprire un confronto per progetti operativi “e farci trovare così pronti ad accogliere i tanti, ci auguriamo, ospiti internazionali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *