Guerra tra clan a Bitonto, arrestato il boss Giuseppe Cassano

Lui, il boss, era pronto ad uccidere uno dei componenti del clan rivale. Ma alla fine Giuseppe Cassano, 37 anni, di Bitonto, è stato arrestato dalla Polizia, che lo ha sorpreso nella sua abitazione, in via del Crocifisso, in possesso di una mitraglietta Skorpion. Cassano è ritenuto il capo dell’omonimo clan malavitoso, ed ha precedenti penali per omicidio.
L’arresto è frutto dei controlli intensificati dalle forze di polizia, dopo gli agguati falliti compiuti in città il 17 e 18 agosto. L’arma in possesso di Cassano aveva il colpo in canna; presumibile, quindi, che sarebbe stata utilizzata per uccidere qualcuno del clan Conte, rivale per le gestione dei business illeciti in città, specie dello spaccio di stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *