I dubbi della Fials sulla riorganizzazione del Presidio Ospedaliero di Pescopagano

“La Fials – afferma il Segretario Provinciale della Fials Giuseppe Costanzo – più volte ha dichiarato forti dubbi per la realizzazione di progetti di potenziamento che non trovano riscontro. L’unico dato certo che vi è stato un progressivo depotenziamento, dalla chiusura della scuola per fisioterapisti alle modifiche dell’accesso, non funzionale per l’utenza, nulla è stato fatto per l’accoglienza dei familiari e dell’utenza, come un punto ristoro tra l’altro pari a costo zero per l’Azienda. Di recente è stato presentato “un piano a dir poco miracoloso” (convocazione del 24/07/2012), con l’accorpamento della Neuro-Ortopedia e non condiviso dalla scrivente.

La Fials, intende sollecitare le Istituzioni tutte a garantire una reale integrazione e il rilancio della struttura di Pescopagano all’interno dell’Azienda, riconoscendo le potenzialità e le professionalità che in questi anni hanno rappresentato il riferimento Regionale ed extra-regionale di molti cittadini/utenti.

Non c’è stato in passato un dialogo con le OO.SS. per confrontasi sull’organizzazione e la funzionalità del Presidio auspichiamo un inversione di tendenza.

La Fials – conclude Costanzo – si augura un concreto intervento da parte di tutte le Istituzioni poiché i problemi insiti a questo Presidio oggi, ancora, possono trovare risoluzioni necessarie alla Struttura, ai Professionisti/lavoratori, ma soprattutto ai Cittadini.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *