I sindacati lucani propongono di estendere le riduzioni per la bolletta

In Basilicata è necessario estendere la riduzione della bolletta idrica ad altre fasce di reddito Isee, in particolare dagli attuali 7500 euro a 8500 per i pensionati, e da 6000 a 7500 per tutti i lavoratori dipendenti: è quanto hanno chiesto all’Aato (Autorità ambito territoriale ottimale) i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Antonio Pepe, Nino Falotico e Carmine Vaccaro. La proposta è stata presentata a Potenza, in un incontro tra i sindacati e il presidente dell’Aato, Angelo Nardozza: l’Autorità si è detta disponibile a lavorare su questa ipotesi.

I tre Segretari precisano che questo adeguamento, secondo una stima del sindacato, porterebbe la platea dei beneficiari dagli attuali 4.921 (bando 2009) a circa 10.000 utenti per il bando che si dovrà emanare. L’AATO ha comunicato nel corso dell’incontro che il totale dei contributi concessi per il bando 2009 è pari a 367.000 euro.

Pepe, Falotico e Vaccaro, nel prendere atto della disponibilità dell’AATO, ritengono che “tale estensione dalla platea di utenti sarebbe un sostegno significativo a pensionati e lavoratori dipendenti, soprattutto in questo momento drammatico di crisi economica che investe in maniera tangibile anche la nostra regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *