I Terraròss di scena a Crispiano

In molti comuni italiani il giorno 8 maggio si celebra la prima apparizione di San Michele Arcangelo risalente, secondo le testimonianze, al 490 a.c. al vescovo Lorenzo di Maiorano. A Crispiano, nella frazione di San Simone, dove sorge la chiesa in onore dell’Arcangelo, si svolgerà la tradizionale festa organizzata dal “Comitato Festa di San Simone”, che si svolgerà per tutta la giornata. Come sempre il programma sarà all’insegna della musica di tutti i tempi, con un vasto repertorio che spazia nel tempo, nel genere e nelle lingue per suscitare la curiosità del pubblico giovane e quello più adulto. La conclusione avverrà in serata con l’atteso spettacolo pirotecnico. Ma in attesa dei fuochi d’artificio, si canterà, si ballerà e ci si divertirà con la performance dei Terraròss, i suonatori e menestrelli della bassa Murgia.

Dominique Antonacci, Giuseppe De Santo, Annarita Di Leo, Vito Gentile, Nicola Mandorino, Antonio De Santo e Biagio De Santo, a partire dalle ore 21.00, si esibiranno nei pressi della chiesa, dove sarà allestito il palco, con le loro pizziche, tarantelle e tammurriate, intenti a creare un momento di forte coesione, stimolato dalla richiesta di partecipazione che, ad inizio dello spettacolo, il cantante del gruppo con una spiccata simpatia chiede alla platea.

“Il senso di un nostro spettacolo è quello di ricreare l’ambiente delle chep canèl – spiega Dominique Antonacci, leader del gruppo – ovvero le feste di fine raccolto, nelle quali ci si riuniva tutti intorno al fuoco e si cantava, si raccontavano storie sia tristi che allegre. In questo contesto c’era il timido, lo spavaldo, la donna bella, quella brutta, il simpatico , il cantante, il musicista, praticamente tutte le tipologie di carattere. Ed è forse anche per questo che il nostro spettacolo coinvolge molto il pubblico, facendolo diventare parte integrante dello stesso”.

La semplicità, la genuinità, la teatralità e la simpatia della musica popolare, rivisitata da questi suonatori e menestrelli darà origine ad uno spettacolo originale, divertente ed emozionante. Durante l’esibizione i Terraròss proporranno le canzoni più richieste del primo album “Na sunatè fore la Marinare”, come “Ze Vecinze”, “Méste Péppe” e “Pizzica del Mercato”, quelle dell’ultimo “Tarantella dell’Incerto”, progetto musicale nel quale antico e moderno si fondono armoniosamente e i grandi classici della musica popolare capaci sempre di far divertire grandi e piccini.

Info: www.terraross.it – +393467475844

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *