Le iene e il Pandino

“Chi sa mentire politicamente lo fa a maggior ragione al cospetto di una troupe nazionale come quella delle Iene. Ma chi ben conosce le gesta del sindaco Salinardi, come il sottoscritto e l’intera comunità ruotese, ha ben compreso i contorni di una vicenda che ha una sola vittima: la famiglia Spadola”. E’ la replica del consigliere comunale di Ruoti unita, Franco Gentilesca. “L’ironia dell’inviato delle Iene ha colto nel segno – afferma – ed il sindaco ha fatto la sua magra figura. Non solo: ha gettato fango su un’intera comunità, lasciando passare il messaggio di un paese poco solidale nei confronti di una famiglia che invece reclama un sacrosanto diritto. E’ proprio vero: non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e Salinardi è riuscito persino a nascondere la testa sotto la sabbia adombrando cifre e debiti (i farneticati 180mila euro di cui parla) che in verità ha tirato fuori dal cilindro solo sui giornali ed mai nell’intervista televisiva in questione. E questo perché ho assistito a qualche metro di distanza e posso certamente affermare che non ne ha mai fatto cenno. Forse nella confusione di dover recitare un ruolo – afferma Gentilesca – deve aver confuso trasmissione o genere. Magari un talk di satira. Nulla di nuovo per chi lo conosce alla perfezione politicamente ed amministrativamente parlando. Quel che mi preme sottolineare è che per quanto riguarda i debiti dovuti da terzi, provvederanno gli stessi a denunciarlo. Resta la figuraccia relativa al grido di dolore sull’impossibilità di fare fronte con fondi comunali all’emergenza. Delle due l’una: se va creduto sui 180.000 euro non potremmo credergli sull’impotenza come amministratore. A meno che non si riferisse ad altre cose. Ma forse in cuor suo sa bene la verità e comprende i contorni di una figuraccia fatta fare tanto ai suoi elettori quanto a chi non lo ha votato. Salinardi non avendo argomenti – evidentemente – può solo screditare gli altri. Del resto il Pandino non sarebbe tale se venisse a mancare la materia prima e per forza di cose sarebbe costretto ad occuparsi di un altro sport. Per quanto mi riguarda, di concerto con l’altro consigliere di minoranza presenti in Consiglio comunale continueremo la battaglia a favore della famiglia Spadola e abbiamo contattato urgentemente il Presidente della Regione Marcello Pittella affinché si impegni, unitamente a tutto il Consiglio Regionale, a mettere fine all’annosa vicenda. Nel contempo abbiamo chiesto all’ente delucidazioni sulle somme rese note dal sindaco. Tutto questo nell’ottica della maggior trasparenza possibile affinchè – laddove si vadano a stanziare dei fondi – si impedisca il ripetersi delle solite gare ad invito e con le solite aggiudicazioni al ribasso (0.01%) come già avvenuto in tante altre gare oggetto di attenzione in questi giorni dagli organi inquirenti”.
Franco Gentilesca – Consigliere comunale Ruoti Unita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *