Il 7 e 8 agosto arriva ‘Street like a rainbow’, festival dell’arte di strada di Castellaneta

L’arte come strumento di cambiamento in grado di riqualificare vecchi edifici, veicolando messaggi importanti, attraverso murales e installazioni di grande valore artistico. Tutto questo è Street Art, il fenomeno artistico famoso in tutto il mondo, per il secondo anno fa tappa a Castellaneta(TA) con il festival Street Like a Rainbow, Chameleon edition. Il 7 e 8 agosto per tutto il giorno un arcobaleno di colori circonderà le mura perimetrali dello stadio Comunale “G. De Bellis”,in piazza dell’Europa Unita, dove si daranno appuntamento circa 40 Street artist, con esperienze a livello nazionale e internazionale, provenienti in prevalenza dalla Puglia. Per due giorni la città del Mito si trasformerà in un laboratorio artistico a cielo aperto, dove l’arte di strada in tutte le sue declinazioni troverà libera espressione, rendendo più bello, vivo e vitale un luogo in pieno centro cittadino, abbandonato al degrado urbano.
Il festival Street Like a Rainbow nasce da un progetto del Centro culturale ed artistico Aracnea in collaborazione con il Comune di Castellaneta. Dopo il successo della I edizione, che ha permesso di riqualificare l’ex Colonia di piazza Kennedy a Castellaneta Marina, il Comune ha deciso di coinvolgere attivamente la cittadinanza nella scelta del luogo da destinare alle opere di Street Art. Dal 20 aprile al 10 maggio 2015 sono stati raccolti i pareri di oltre cento cittadini, attraverso un sondaggio online presente sul sito dell’amministrazione comunale, che ha scelto lo stadio “G. De Bellis” come luogo ideale per la manifestazione.
Il Festival è sottotitolato Chameleon edition, in quanto il verde camaleonte, simbolo di evoluzione e trasformazione, sarà il filo conduttore di tutti i murales. La manifestazione ospiterà alcuni nomi molto conosciuti nel panorama artistico pugliese e nazionale come Chekos’ Art, fondatore del movimento STREET ART SOUTH ITALY, Carlitops, Rizek e Octopus,l’artista e performer di Barletta,che realizzerà un’istallazione, in grado di far giocare i visitatori con l’opera stessa. Tra loro anche l’artista locale Simor Katù, che con la tecnica dell’aerografo realizzerà il ritratto di Maradona e il duo tranese dei “Gods in Love” (Alessandro Suzzi e Daniele Bruno), che in autunno esporrà le proprie opere a Berlino. Accanto ai grandi nomi ci saranno anche dei giovani writer, che hanno deciso di muovere i primi passi nel mondo della Street Art, grazie a eventi e corsi organizzati dall’associazione Aracnea durante tutto l’anno.
Il progetto Street Like a Rainbow ha come obiettivo l’inclusione sociale e l’utilizzo dell’espressione artistica come mezzo di comunicazione in grado di agevolare l’espressione di emozioni e favorire l’integrazione, per questo motivo la seconda edizione del festival dedicherà uno spazio agli ospiti della Comunità riabilitativa assistenziale Psichiatrica di Castellaneta, uno dei centri presenti in Puglia della Cooperativa Sociale Spazi Nuovi,impegnata dal 1983 nel settore della salute mentale e del disagio psichico.
Il pubblico sarà il vero protagonista dell’evento, nel corso delle due giornate si potrà assistere a spettacoli di parkour di atleti professionisti a cura della Scuola Taekwondo Simeone, partecipare a laboratori di riciclo e eco-design realizzati dall’Associazione Rebel Arci di Palagianello, ascoltare l’ottima musica selezionata dall’Arci On The Road di Castellaneta e dedicarsi alla scrittura creativa vintage, grazie alle macchine da scrivere del gruppo di lettura Gilda Lectorum. Inoltre si potranno ammirare le estemporanee di ritratto dell’artista Michela Caccavallo e la mostra “ Dampyr &Co” di Alessio Fortunato, fumettista della Sergio Bonelli editore. Rallegreranno la piazza anche le creazioni di yarn bombing, la street art dell’uncinetto e i profumi dello street food. Saranno presenti a documentare l’evento i GoodFellas Italian Mobile Photography
L’evento è promosso dal Comune di Castellaneta, con il patrocinio della Regione Puglia e l’Agenzia regionale del Turismo. Lo staff di Street Like a Rainbow è composto da Pietro Manigrasso, direttore artistico, Maria Rosaria Nardulli responsabile organizzativa e amministrativa, Graziana Sergio, project manager, Roberta Pellicani, graphic design e comunicazione, Simone De Salvatore, comunicazione web.
foto: archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *