Il Ce.C.A.M presenta l’ottava edizione del “Premio Piepoli”

Si avvicina l’ottava edizione del Premio “Piero Piepoli”, evento organizzato dall’associazione culturale pisticcese “Ce.C.A.M” per ricordare il mai dimenticato Piero, uomo di grande spessore per la comunità jonica prematuramente scomparso qualche anno fa. L’obiettivo dell’associazione presieduta da Giovanni Di Lena è quello di premiare i pisticcesi e i lucani che, attraverso il loro lavoro e le loro passioni, portano lustro alla loro terra e alle loro comunità. In questi anni tanti gli artisti insigniti di questo importante premio, dedicato proprio a Piero e alla sua famiglia: per l’ottava edizione il Ce.C.A.M ha individuato due figure molto importanti per la Basilicata, il materano Giovanni Caserta e il pisticcese Lucio Schiuma. Si tratta di due personalità molto stimate nei rispettivi settori: Caserta, classe 39′, è stato insegnante di lettere presso il Liceo Classico “Duni” di Matera dal 1964 al 1995. Laureato presso l’Università di Bari, il docente ha posto la sua attenzione sulla letteratura lucana, giungendo a pubblicare un saggio sulla Storia della letteratura lucana e numerosissimi componimenti e testi che raccontano la Basilicata e le sue peculiarità. Insignito di premi importanti e della prestigiosa Medaglia d’oro ai Benemeriti della Scuola, della Cultura e Dell’Arte, Caserta ha collaborato attivamente con le trasmissioni RAI per promuovere sul piccolo schermo la cultura e la storia lucana. Insieme a lui, verrà premiato nella serata del 9 luglio un altro scrittore, il pisticcese Lucio Schiuma, nato nel 1970 e autore del romanzo di formazione ” Sarò come Garrincha”, salito alla ribalta nazionale con oltre quarantacinque riconoscimenti in Premi Letterari nazionali e internazionali. Con il suo secondo libro ‘Più Calcio, Più Memoria’ lo scrittore lucano ha presentato il suo metodo di apprendimento incentrato sulle gesta sportive dei grandi campioni del calcio (metodo brevettato e depositato in SIAE). Oltre ai suoi libri, Schiuma è molto apprezzato nel mondo dello sport per le sue esperienze in qualità di coordinatore del Settore Giovanile del Napoli e di Insegnante di tecniche mnemoniche presso lo Juventus College a Torino. Spesso ospite televisivo in trasmissione RAI, Sky e Mediaset,  Schiuma ha ricevuto recensioni favorevoli dalla Gazzetta dello Sport, dal Messaggero e da altre testate giornalistiche nazionali di altissimo livello. “Si tratta di due profili sicuramente eccezionali  e di grande spessore umano – racconta Giovanni Di Lena – Noi siamo fieri di poterli ospitare nella nostra associazione e di premiarli per il loro grande lavoro per la nostra comunità, sempre nel ricordo del nostro amato Piero Piepoli, a cui da ormai otto anni dedichiamo questa manifestazione. Giovanni Caserta e Lucio Schiuma hanno una storia comune, ossia sono due grandi uomini cresciuti grazie alla loro umiltà e questo è un elemento importantissimo per il loro successo. Durante la serata verrà consegnato il premio che consiste nella riproduzione della Torre Accio da parte dell’artista Franco Reho, esperto nella lavorazione della pietra leccese e socio storico della nostra associazione”. Oltre agli ospiti premiati, previsto l’intervento del sindaco Viviana Verri e del presidente Giovanni Di Lena, mentre la vice presidente Grazia Giannace modererà la serata, affiancata dalla ‘Rouge Orchestra’, composta dal sassofonista Franco Manzara e dalle voci di Lucia Lasalandra e Rossella Esposito: il trio curerà gli intervalli musicali.
La manifestazione si terrà presso la sede del Ce.C.A.M in Piazza Elettra a Marconia il prossimo 9 luglio, con inizio previsto alle ore 20:30.

Andrea Cignarale

foto: archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *