Il circolo ‘La Scaletta’ rilancia l’urgenza di un intervento sistematico per la conservazione del patrimonio rupestre materano

Il Circolo La Scaletta plaude al restituzione dell’affresco raffigurante il volto di un Santo Monaco Vegliardo, strappato dalla chiesa rupestre della Madonna degli Angeli nel 1962. Oltre cinquant’anni fa i soci del Circolo si erano assunti l’onere di ricercare, censire e studiare le chiese rupestri del Materano. L’attivismo che ha sempre caratterizzato chi è entrato a far parte del sodalizio, nel 1962 permise di scoprire il trafugamento degli affreschi, di compiere indagini che consentirono il recupero della maggior parte dei frammenti asportati e che confluirono nei due processi penali celebrati in Germania e in Italia con le sentenze pronunciate nei confronti degli autori dei furti.

Un attivismo che il Circolo è lieto di rintracciare in giovani materani come Francesco Foschino, che ha coltivato quanto La Scaletta ha seminato nei suoi cinquantatrè anni di storia, è giunto a nuovi e importanti sviluppi di quella lontana vicenda. Una storia, quella del furto degli affreschi da parte del professore tedesco Rudolf Kubesch e dei suoi tre aiutanti, che fu prodroma di importanti conquiste per il nostro territorio. Il Circolo La Scaletta partì da Kubesch per sollecitare l’istituzione in Basilicata della Soprintendenza ai Beni Culturali. E fu il nostro socio Raffaello de Ruggieri che scrisse la legge istitutiva del Parco delle Chiese Rupestri della Murgia materana, una legge che seguì come consigliere regionale nell’iter d’approvazione.

Se questa è Storia, oggi il Circolo La Scaletta è lieto di cogliere l’occasione della manifestazione pubblica della restituzione dell’affresco – di domani alle 17.30 all’ex Monastero di Santa Lucia a Porta Pistola – per rilanciare la urgenza di un intervento sistemico per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio rupestre materano, recuperando il progetto dell’itinerario delle chiese rupestri del Materano. Nel corso della manifestazione Raffaello de Ruggieri, in rappresentanza del Circolo La Scaletta, si soffermerà sulle modalità delle indagini effettuate e su alcune inedite risultanze processuali.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *