Il comune di Sasso di Castalda prepara in sicurezza la riapertura del “Ponte alla Luna”

Il comune di Sasso di Castalda si prepara per la ripresa del turismo e per accogliere al meglio e in sicurezza il turista attento all’eco-sostenibilità. La riapertura del Ponte alla Luna segna il ritorno, specie nei fine settimana, degli appassionati dell’esperienza unica al mondo alla ricerca dell’adrenalina pura.
“E’ una ripresa lenta che va di pari passo con il resto del Paese e della regione, ma siamo ottimisti e ci concentriamo per offrire nuove possibilità di vacanza”, ha detto il sindaco Rocchino Di Nardo. Si punta in particolare sulle escursioni; in occasione delle Giornate Fai di Primavera, infatti, è stato presentato un nuovo itinerario che consente di scoprire le risorse naturalistiche di Sasso. E’ il sentiero SS. Cosma e Damiano, il cui tracciato ricalca in parte un antico tratturo che, ancor prima del XII secolo, si originava dalla cappella dei Santi Cosma e Damiano, oggi scomparsa, e conduceva al Monte San Damiano, posto a metà tra le due emergenze rocciose di Sasso e di Pietra Castalda. Di intesa con CAI l’Amministrazione Comunale sta predisponendo la sentieristica per rendere fruibile il sentiero. C’è poi il Sentiero Mimmo Beneventano (Sentiero della Legalità) che soprattutto di sera ha un fascino molto particolare grazie all’illuminazione. Si fa il periplo intorno alla Rocca di pietra del Castello. Partendo dalla “Fine del mondo” di Sasso, alla fine di Via Castello, fino quasi dall’altra parte all’imboccatura del ponte. Piccole, piccolissime asprezze del cammino. Il percorso è breve (solo 300 m circa) e panoramico. Talvolta qualche chiarore improvviso artificiale dà quasi un senso di conforto e di presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *