Il Fli provinciale di Matera sul Piano d’azione per il Sud

Il Piano di Azione Coesione per il Sud sottoscritto tra Governo e Regione lo scorso 15 Dicembre, ha evidenziato ancora una volta l’enorme disparità che intercorre tra le due Provincie Lucane, riguardo all’utilizzo dei fondi Comunitari e la relativa assegnazione e gestione di questi ultimi.

E’ proprio alla voce Trasporti e Viabilità che si registrano le enormi differenze, che da anni ormai l’intera Provincia Materana deve subire.

L’intesa ha previsto un finanziamento aggiuntivo per agganciare la Basilicata al nuovo asse ferroviario ad alta velocità Napoli – Bari attraverso il potenziamento e l’ammodernamento della tratta viaria Potenza-Foggia. Una linea già esistente. Fondi che potevano essere benissimo utilizzati per dotare finalmente -dopo anni di promesse non mantenute- la città di Matera di un tratto Ferroviario (la tanto agognata Ferrovia) che avrebbe consentito alla città dei Sassi di agganciarsi al versante Adriatico attraverso il collegamento con il Capoluogo Pugliese e quindi all’alta velocità.

Ancora una beffa quindi, quasi a rimarcare quanto già stabilito nell’Agosto scorso dal CIPE , che destinava alla Provincia di Matera il solito contentino, rilegando la medesima ad un ruolo marginale nello scenario Regionale!

 

Amenta Massimiliano

(Dirigente Nazionale Generazione Futuro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *