Il Garante dell’Infanzia di Basilicata chiede una campagna screening per la popolazione studentesca

“Faccio seguito alla mia precedente nota in cui si chiedeva, in relazione alla ripresa dell’attività scolastica in presenza e per garantire il diritto alla salute degli studenti, di avviare in tempi brevi una campagna di screening della comunità scolastica. Le rappresentanze studentesche, in particolare il Coordinamento Unione degli Studenti – Basilicata, si sono fatte portavoce delle preoccupazioni degli studenti lucani e della necessità di assicurare lo svolgimento delle attività scolastiche in piena sicurezza, soprattutto in un momento di recrudescenza della situazione epidemiologica. Le richieste dei ragazzi e delle ragazze sono state ignorate nonostante il diritto all’ascolto che agli stessi deve essere garantito in tutti gli ambiti”. Lo ha detto Vincenzo Giuliano, Garante per l’Infanzia della Basilicata.

“Gli studenti, loro malgrado – dice Giulliano – si sono visti costretti, difatti, a scioperare, con conseguenti assembramenti e rischi connessi, per poter richiamare l’attenzione delle istituzioni sul tema. Chiedo, pertanto – conclude il Garante – di accogliere la richiesta degli studenti e di avviare con gli stessi un dialogo per individuare le modalità dell’organizzazione della campagna di screening e di un sistema di monitoraggio continuo dell’attività scolastica in presenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *