Il Governo dà il via libera alla Regione Puglia per l’estensione degli screening neonatali a 59 malattie genetiche rare

La legge pugliese che estende gli screening neonatali a 59 malattie genetiche rare ha ottenuto l’ok del governo nazionale e, quindi, può essere applicata. Lo annuncia il consigliere del Pd, Fabiano Amati, primo firmatario.

“Il Consiglio regionale della Puglia, con le sue leggi è riuscito a rendere la nostra regione leader nazionale nell’ambito degli screening neonatali. Dopo la legge sullo screening obbligatorio Sma, approvata tra mille tribolazioni e senza il sostegno degli assessorati, anche la legge sullo screening super esteso ha passato il vaglio del governo nazionale. Un grande risultato, merito dell’operosità dei consiglieri regionali, in grado di consegnare ai cittadini pugliesi una legge che rafforza la sicurezza nel processo di prevenzione e cura. Con gli screening gratuiti è possibile diagnosticare in largo anticipo malattie genetiche e metaboliche. – ha detto Amati – Dopo lo screening Sma obbligatorio per tutti I neonati si può partire senza esitazioni per un’ulteriore innovazione, salvo la lentezza del Policlinico e dell’assessorato alla salute nel rendere disponibili le attrezzature necessarie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *