Il lavoro come vero strumento di “Lotta alla povertà”. La candidata lucana al Senato Annamaria Guerricchio commenta le proposte di Fratelli d’Italia

L’incipit del primo articolo della nostra Costituzione recita: “L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. Il lavoro quindi è diritto costituzionale fondamentale del cittadino italiano e nello stesso tempo è pilastro stesso della nostra Nazione che in assenza di lavoro perde le proprie fondamenta e quindi non può esistere.

Nonostante il lavoro sia uno dei princìpi fondamentali della Costituzione Italiana nel nostro Paese sembra un privilegio di pochi, soprattutto al Sud che resta sempre fanalino di coda in Europa per il più basso tasso di occupazione. Questa situazione è il risultato di politiche per il lavoro che negli anni non sono state sufficientemente indirizzate all’incentivo e al sostegno alle aziende.

Come affermato da Giorgia Meloni “Non è lo Stato che crea ricchezza e posti di lavoro, ma sono le imprese ed i lavoratori a farlo. Lo Stato ha il compito di stabilire regole che favoriscano le aziende nella creazione di posti di lavoro”.

E’ infatti sul sostegno alle attività produttive che punta il programma di Fratelli d’Italia con lo scopo di creare nuova occupazione nel rispetto dei criteri di giusta retribuzione, parità salariale, garanzia di dignità e sicurezza sul lavoro.

La creazione di queste condizioni è l’unica strada per sollevare dall’indigenza milioni di famiglie italiane visto l’evidente flop della politica assistenziale del Movimento 5 Stelle: 23 miliardi di euro spesi in tre anni per il reddito di cittadinanza senza sviluppare nessun vero miglioramento dei dati su povertà e disoccupazione. Dei più di due milioni di percettori del reddito di cittadinanza dal 2019 al 2021 soltanto il 20% ha trovato lavoro e di questi solo una parte trascurabile ha trovato impiego grazie al lavoro dei “navigator”, in tre anni sono stati quasi 4 milioni i nuclei famigliari percettori ma tra questi una buona parte è costituita da single giovani sotto i 30 anni. Dall’inizio del 2021 sono state effettuate truffe da 290 milioni di euro per i sussidi percepiti indebitamente.

Un reddito di cittadinanza che non dia una reale prospettiva per i percettori di trovare impiego non può essere un adeguato strumento di lotta alla povertà perché diventa paghetta di Stato fine a sé stessa che frustra e deprime ogni iniziativa e frena ogni slancio a crescere. E’ il lavoro che ridà dignità ed elevazione morale e sociale della persona. A questo proposito sono chiare le proposte di Fratelli d’Italia: riduzione del cuneo fiscale, sistema di decontribuzione strutturale per chi assume al Sud, sistema di premialità “più assumi meno paghi” per le aziende virtuose, reintroduzione dei voucher almeno per i settori agricolo, turistico e domestico, rilancio ed efficientamento degli Uffici per il lavoro, promozione di corsi di formazione professionalizzanti per consentire un rientro più rapido nel mondo del lavoro, riforma degli istituti tecnici professionali che sono indispensabili alla formazione di operatori specializzati sempre più richiesti dal mercato, favorire e incentivare l’accesso alla scuola perché un terzo dei percettori del reddito di cittadinanza hanno un titolo di studio inferiore alla terza media e sono proprio questi che hanno maggiori difficoltà a ricollocarsi nel mondo lavorativo ed un livello di istruzione più elevato renderebbe queste persone più appetibili per un inserimento lavorativo più rapido.

Fratelli d’Italia non intende trascurare le situazioni che richiedono sostegno economico particolare, come per esempio le famiglie indigenti con minori, i soggetti fragili, gli ultrasessantenni, a cui spetterà legittimamente il sussidio, ma in tutti gli altri casi in cui i richiedenti il reddito di cittadinanza/*** godessero di buona salute e piena abilità al lavoro verranno messe in campo in modo prioritario politiche attive per il lavoro per dare velocemente dignità, orgoglio, identità, consapevolezza, crescita interiore e sociale, essendo questo l’unico mezzo foriero di ricchezza e benessere per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *