Il Lucania Film Family sulla strada di Amsterdam

Road to Amsterdam. E’ già iniziato il countdown per la seconda tappa del Lucania Film Family, il progetto di marketing culturale nelle capitali europee targato Allelammie/Namavista e supportato da Apt Basilicata e Giunta Regionale-Ufficio Internazionalizzazione Immagine e Promozione Basilicata, che stanno dimostrando concretamente grande interesse per l’iniziativa della factory pisticcese. Fervono i preparativi, quindi, per il team lucano che sarà di scena nella capitale olandese dal 28 novembre al 3 dicembre prossimi. L’obiettivo è promuovere il Made in Basilicata nella patria di Erasmo e replicare il grande successo ottenuto a Parigi l’aprile scorso. Le premesse sono quelle giuste: oltre quaranta i partner coinvolti, cinque le location, tutte prestigiose, in cui si terranno i tredici eventi artistici e culturali in cartello, mezza tonnellata di prelibatezze eno-gastronomiche da degustare, diciotto i film – corti, lungometraggi, spot, video arte – da proiettare, due incontri tra operatori lucani e olandesi per la promozione del turismo e dei prodotti agro-alimentari lucani, duemila prodotti promo-pubblicitari (stampati su carta ecologica) da distribuire, quasi già tutto esaurito per ognuno degli appuntamenti in programma.

Start la sera del 28 novembre al delizioso Cafè Brecht, per l’occasione partner speciale del Gal “La Cittadella del sapere”, situato di fronte al Museo della Heineken, dove si terrà la presentazione ufficiale del progetto e, il giorno successivo, colazione e cena lucane intervallate da proiezioni dei migliori cortometraggi della storia del LFF, video di promozione territoriale e lezioni di cucina e cineturismo, curate dall’Unione Cuochi Lucani, Namavista | Film e iKreatif. Il 29 novembre, dalle 10 in poi, entra in scena l’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam, organismo ufficiale dello Stato italiano, che promuove e diffonde la lingua e la cultura italiana in Olanda. Ricchissimo il palinsesto: si va dalle Lezioni di Cucina e Cine-turismo per i corsisti dell’Istituto, alle proiezioni pomeridiane di cortometraggi, lungometraggi e videoarte.

Evento nell’evento sarà il workshop BetoBe, a cui parteciperanno una decina di operatori lucani e una ventina di buyers olandesi dell’agroalimentare di qualità, finalizzato alla promo -commercializzazione dei prodotti eno-gastronomici lucani. Con questa operazione si intende proporre ai buyers olandesi un paniere delle eccellenze agro-alimentari regionali e aprire un varco in un mercato che potrebbe dimostrarsi fecondo per gli operatori lucani. Si replica il giorno dopo con la presentazione della Mostra Fotografica “Lost in BASILICATA”, dello scrittore e fotografo pugliese Carlos Solito, allestita in collaborazione con l’Azienda di Promozione Turistica della Basilicata che, subito dopo, gestirà anche un Workshop a cui parteciperanno tour operator olandesi e sellers lucani. Sarà un momento prezioso per presentare gli enormi giacimenti turistico-culturali presenti in Basilicata e convincere gli addetti ai lavori olandesi ad inserire nei loro pacchetti di viaggio la piccola-grande Lucania. Seguirà l’evento di gala con la presentazione del progetto LFFy e le proiezioni di “Digital diary” prodotto dall’APT Basilicata, di “Stand by me”, presentato dal regista Giuseppe Marco Albano, e Basilicata Coast to Coast, il film di Rocco Papaleo che ha lanciato la Basilicata alla ribalta nazionale ed internazionale. La serata si concluderà con una Cena/Buffet lucana offerta ai numerosi ospiti dell’”Ambasciata” Culturale italiana in Olanda.

L’1 dicembre, a partire dal pomeriggio, appuntamento da Carlo Di Luca, il primo ristorante “a noleggio” di Amsterdam, situato nella area dei musei e per l’occasione abbinato al Parco dell’Appennino Lucano. Si tratta di una sorta di bottega permeata di cultura italiana dove il Family approderà con il suo carico di cinema, leccornie e convivialità. La serata si concluderà nello splendido Teatro Frascati, uno dei teatri più dinamici e innovativi nel centro della città, che ogni anno presenta più di 700 spettacoli differenti, nazionali e internazionali. Un Caffè lucano e prelibati dolci natalizi, preparati per l’occasione dai produttori pisticcesi D’Onofrio/Bar Pisticci, delizieranno il palato del pubblico presente che avrà la fortuna di assistere ad uno spettacolo di danza di grande caratura artistica: Double Points ROCCO, del coreografo-danzatore Emio Greco e del regista Pieter C. Scholten. Lo spettacolo, di rara suggestione, è una sorta di sfida tra due danzatori, una lotta tra il bene e il male, ispirato al famoso film di Luchino Visconti “Rocco e i suoi fratelli”, che racconta la vicenda di una famiglia di contadini pisticcesi trasferitasi a Milano alla ricerca di una vita migliore. Per suggellare questo evento, con un atto simbolico, il Family regalerà ad Emio Greco una copia del bellissimo libro “Visconti in Basilicata”, curato da Teresa Megale e co-prodotto dal Comune di Pisticci, la città del cortometraggio, partner strategico del LFFy.

L’avventura olandese del Family si concluderà il 2 e 3 dicembre, in un’atmosfera festosa nella casa galleggiante di Peter, nel quartiere Jordaan: la “ciurma” lucana, accompagnata dal conduttore radiofonico più famoso d’Italia, al secolo Filippo Solibello, mattatore di Caterpillar AM, oramai amico affezionato del Lucania Film Festival, irromperà nei romantici canali di Amsterdam, incontrando artisti, film makers giovani universitari e tutti coloro che nel frattempo saranno diventati amici della Lucania, una Regione pronta a stupire chi deciderà di visitarla. Un ringraziamento speciale va ai partner olandesi per la disponibilità e l’entusiasmo con cui hanno accolto il progetto, in particolare a: Istituto Italiano di Cultura, Onda italiana, Maestro Events, Italia al Dente, Cafè Brecht, Carlo Di Luca, Teatro Frascati, De Smaak van Italie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *