Il presidente dell’Associazione nazionale Oltre Le Frontiere Puglia e segretario territoriale della Cisl di Foggia aggredito nel Gran Ghetto di Rignano

Mohammed Elmajdi, presidente dell’Associazione nazionale Oltre Le Frontiere Puglia e segretario territoriale della Cisl di Foggia, sarebbe stato aggredito violentemente e sequestrato per quasi un’ora da un gruppo di migranti stranieri, all’interno del Gran Ghetto di Rignano, a San Severo.
Secondo quanto riferito dalla Cisl, Mohammed Elmajdi, cui è stata sottratta anche l’autovettura, poi restituita, si è recato al campo che ospita quasi un migliaio di stranieri, la maggior parte braccianti, per insediarsi ed attivare le misure di sostegno e inclusione previste nell’ambito dell’affidamento, da parte della Regione Puglia, dei servizi di accoglienza, tutela e contrasto al caporalato, quando è stato aggredito.
Antonio Castellucci, segretario generale della Cisl Puglia, ha parlato di “fatto di una gravità inaudita. Un attentato alla volontà di insediare presidi di legalità, in avamposti diventati di degrado e di posti da sempre considerati terra di nessuno. Abbiamo avuto – ricorda il sindacato – un incontro con i vertici in Prefettura per chiedere la presenza costante delle forze dell’ordine nel campo e di portare quanto accaduto al tavolo tecnico per l’ordine pubblico e la sicurezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *