Il Real Satriano rompe il digiuno e festeggia la prima vittoria in campionato

Dopo una doppia falsa partenza, il Real Satriano brinda alla prima vittoria nel campionato di Prima Categoria – girone B, al termine di un incontro sofferto contro un Roccanova arcigno e ben disposto in campo da mister Bellizio. La compagine giallonera deve ringraziare la verve offensiva di Lanzi e Cammarota, esterni d’attacco in grado di ribaltare l’inerzia della partita e di offrire un importante contributo tecnico ed agonistico lungo l’arco dei novanta minuti.
La partitaMemore delle dolorose sconfitte iniziali e dell’alta posta in palio, la squadra di Parrella parte contratta, imbrigliata da un Roccanova giunto a Satriano per strappare punti e maturare convinzione. L’abulia della prima fase di gioco è rotta da un episodio fortuito: in conseguenza di una carambola su tiro dalla lunga distanza, Vincenzo Spagnuolo si ritrova il pallone sul sinistro e di prima intenzione scaglia un diagonale imprendibile che fa saltare in area la panchina biancoceleste.
Scosso dall’episodio avverso, il Real Satriano si riversa in avanti e riesce dopo pochi minuti a ristabilire la parità, grazie ad una magistrale punizione dal limite di Lanzi, che supera la barriera e si deposita sotto l’incrocio dove nulla può l’incolpevole Travascio.
Le due reti rappresentano gli unici momenti emozionanti di un primo tempo soporifero, giocato a ritmi blandi da due squadre speculari e timorose di scoprirsi. La pausa ha il potere di rigenerare gli animi e la partita assume toni più gagliardi, determinati anche da una pioggia sempre più fitta che fa capolino sul Daraio. Gli errori di testa di Ricciardi da un lato e di Corizzo dall’altro, fanno da preludio ad un finale di partita giocato sull’onda dell’emotività, che ha trascinato anche il folto pubblico presente sugli spalti.
È il minuto 73 a decidere il match. Ricciardi, fino a quel momento volenteroso ma poco concreto, recupera un pallone tra le linee e serve in profondità Lucio Pascale, il quale mette in mezzo per l’accorrente Cammarota che di destro non sbaglia. Il colpo del knock-out lo infligge nuovamente Lanzi dieci minuti dopo, al termine di un’altra pregevole triangolazione sull’asse Ricciardi-Cammarota-Lanzi, con quest’ultimo a realizzare la doppietta personale e a godersi i meritati applausi del pubblico di casa. La partita si chiude tra le polemiche per un rigore richiesto a gran voce dai roccanovesi per un netto fallo di mano in area giallonera, che però difficilmente avrebbe cambiato le sorti dell’incontro.
L’analisi – “Siamo contenti per la prima vittoria – afferma Rocco Cerullo, giovane presidente del Real Satriano – ma soprattutto per il carattere mostrato dalla squadra. Venivamo da due sconfitte e dopo essere andati in svantaggio, abbiamo tirato fuori la giusta grinta e concentrazione. Si inizia a vedere il lavoro del collettivo, e ciò fa ben sperare per il prossimo futuro”.

Real Satriano-Pol. Roccanova 3-1  (P.T. 1-1)
Tabellini
Reti:  29’Spagnuolo Vincenzo (Pol. Roccanova), 33’,84’Lanzi Antonio (R. Satriano), 73’Cammarota Michele (R. Satriano)
Real Satriano: Pascale Rocco, De Leon, Pascale Lucio Matteo, Zanda Giovanni, Malziotti (C), Zanda Antonello, Lanzi (89′ Perrone Michele), Sagarese, Pascale Gelsomino (75′ Lupo), Cammarota, Ricciardi (87′ Perrone Michele). Panchina: Fiore, Cavallo, Vignola, Pascale Salvatore. Allenatore: Parrella Alberto
Pol. Roccanova: Travascio, Conte, Nappo Domenico (78′ Continanza), Viola (65′ Lemma), Figliuolo (81′ Sofia), Bellizio (C), Chirita, Spagnuolo Alessio, Spagnuolo Vincenzo, Graziano, Corizzo. Panchina: Nappo Carmine, Ferrara, Rocco, Tarsia. Allenatore: Bellizio Angelo Mario
Note: Ammoniti Pol. Roccanova: Conte, Graziano, Viola; Ammoniti Real Satriano: Sagarese, Perrone Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *