Il sindaco Adduce presente all’incontro ‘Scuole 10 e lode’

Si è tenuto ieri sera, nella sede del Comitato elettorale di Salvatore Adduce, un incontro sul tema “Scuole 10 e lode”. Davanti ai rappresentanti del mondo scolastico il candidato sindaco del centrosinistra ha illustrato le principali iniziative realizzate dall’amministrazione comunale uscente su questo settore strategico della comunità e i principali progetti per il futuro.
“Le scuole – ha detto Adduce – sono state e continueranno ad essere la priorità dell’amministrazione comunale perchè rappresentano il luogo di eccellenza della formazione. Anche per queste ragioni in questi anni, ad esempio, abbiamo allargato il servizio di mensa scolastica e abbiamo svolto un ruolo importante anche a sostegno dei disabili considerato che la Provincia è stata del tutto assente. Infatti, abbiamo contribuito al sostegno degli alunni disabili anche nelle suole medie superiori”.
Importanti anche gli investimenti effettuati per mettere in sicurezza gli edifici scolastici. “Fra l’altro – ha aggiunto il candidato sindaco del centrosinistra – abbiamo dovuto operare in condizioni temporali difficili, vale a dire nei tre mesi di chiusura delle scuole. Per la messa in sicurezza degli edifici scolastici abbiamo investito circa 3 milioni di euro, rinvenienti in parte, circa 2 milioni di euro, da un mutuo, e in parte, per l’altro milione di euro da fondi statali e regionali. Altri due milioni di euro li abbiamo impegnati per il Nitti, a Serra Venerdi, e per Semeria”.
Sui progetti da realizzare il sindaco, mostrando anche alcuni disegni, si è soffermato sulla nuova scuola di via Bramante, sulla scuola Torraca e sull’Istituto alberghiero.
Per la scuola di via Bramante la nuova amministrazione comunale dovrà solo decidere quale sarà il progetto su cui effettuare l’investimento. Infatti, la gara è in corso e subito dopo si potrà partire con i lavori per dotare la città di un edificio scolastico all’altezza di una capitale europea della cultura. In piazza della Visitazione al posto del parcheggio vogliamo realizzare un grande parco-giardino. Il parcheggio verrà interrato per 300 posti auto e 30 posti per autobus turistici. Al posto della vecchia centrale del latte vogliamo realizzare la nuova scuola Torraca e solo dopo demolire quella vecchia, attualmente via Aldo Moro. E al posto della vecchia scuola Torraca vogliamo realizzare un centro per le arti performative e per i congressi. Infine, vogliamo dare una soluzione definitiva all’annoso problema dell’Istituto alberghiero attualmente diviso in tante sedi. Attraverso un accordo con la Provincia vogliamo realizzare un unico sito nei pressi dell’Industriale, dove c’è un’area idonea da destinare a istituto scolastico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *