Il sindaco di Melfi chiede incontro alla Regione sulla vertenza dell’inceneritore Rendina

In una nota inviata al Prefetto di Potenza, il sindaco di Melfi, Livio Valvano, ha chiesto la convocazione di un incontro finalizzato a sensibilizzare la Regione sulla questione dell’inceneritore Rendina affinchè si proceda nella direzione dell’affermazione della legalità, della tutela dell’ambiente e del diritto alla salute.
“Mi rivolgo al Prefetto di Potenza – ha detto Valvano- nella sua qualità di rappresentante del Governo centrale affinchè intervenga per far assumere le decisioni ed i necessari provvedimenti finalizzati ad attivare la bonifica del sito inquinato sottostante l’impianto industriale dell’inceneritore Rendina Ambiente srl (ex Fenice srl) insediato nell’area industriale di San Nicola di Melfi. Dopo la Conferenza di servizi del 21 luglio 2020, a distanza di un anno, nulla è accaduto se non l’incontro del tavolo tecnico promosso dall’Amministrazione Comunale di Melfi del 1 dicembre 2020. Un incontro finalizzato a valutare la richiesta avanzata dal Comune di Melfi di procedere con la bonifica in via sostitutiva e in danno del soggetto obbligato. La richiesta è motivata sulla base della documentata e notoria condizione di stallo e soprattutto dell’incapacità manifesta del soggetto obbligato ad attivare la bonifica del sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *