ILVA: ok alla proposta Fim sui Contratti di Solidarietà

Nella riunione di ieri sera, abbiamo ribadito la necessità di avviare un confronto serrato sul piano industriale per l’adempimento degli interventi previsti dall’Aia. In questo quadro va al più presto verificata la disponibilità finanziaria dell’Ilva per far fronte agli investimenti. Vogliamo che si rimodulino gli interventi dell’Aia in modo che la riqualificazione e il riavvio di Afo1 si concluda con largo anticipo rispetto a quella relativa ad Afo5. Per gli interventi di ambientalizzazione vanno valorizzate le aziende del territorio, già in grave sofferenza. Abbiamo ribadito la necessità di utilizzare i Contratti di Solidarietà, in sostituzione della Cigs richiesta dall’Ilva.  Valutiamo positivamente la disponibilità del presidente Ferrante rispetto alla nostra proposta di valutare l’utilizzo dei contratti di solidarietà per evitare che ancora una volta i lavoratori e le loro famiglie paghino il prezzo maggiore di questa situazione. Il Sottosegretario De Vincenti ha riconfermato la positiva convergenza della Ue affinché le aziende in grado di ottemperare in anticipo rispetto alle Bat 2012, possano attingere per i finanziamenti previsti dalla Banca Europea per gli Investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *