ILVA: posizioni distanti ma si comincia ad entrare nel merito Bisogna fare presto e bene

Si è da poco concluso l’ennesimo round presso il Ministero dello Sviluppo Economico sulla difficile trattativa per il Gruppo Ilva tra le organizzazioni sindacali ed i vertici di  AmInvestco alla presenza del Governo.

Resta sul tavolo ancora il nodo dell’occupazione, come Fim Cisl  abbiamo ribadito che nessun lavoratore, deve essere lasciato indietro e deve essere garantita la tenuta dei livelli occupazionali per tutti i siti del Gruppo.

La proposta di AmInvestCo relativa al contratto di vendita stipulato con il governo prevede infatti una base di  10.000 occupati. Il nostro obiettivo è trovare una sintesi che possa garantire la continuità lavorativa a tutti i 14.000 dipendenti del Gruppo utilizzando tutti gli strumenti disponibili.

Oggi è stato importante perché dopo lo stallo del mese passato si è cominciato ad entrare nel merito della trattativa, anche se le posizioni sono ancora distanti.  Bisognerà continuare a lavorare insieme e in maniera serrata per la ricerca di una possibile intesa che porti risposte ai tanti lavoratori degli impianti fermi ormai da troppo tempo e alla città che aspetta le opere di messa in sicurezza e ambientalizzazione del sito.

Il tempo in questa vertenza resta una variabile non trascurabile e che non gioca a nostro favore, bisogna fare presto e bene.  Il prossimo incontro è previsto per giorno 11 aprile  presso il Mise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *