In vendita il calendario della Polizia di Stato 2012

A partire da oggi è possibile richiedere presso la Questura di Matera il calendario 2011 della Polizia di Stato ispirato anche quest’anno allo slogan “C’E’ PIU’ SICUREZZA INSIEME”. Le immagini dei 12 mesi saranno incentrate su scene di attività quotidiana della Polizia di Stato. Testimonial saranno alcune eccellenze italiane del mondo dello spettacolo, della cultura, dello sport. Le foto ritratte saranno tutte orizzontali e il calendario da parete avrà dimensioni cm. 48×30. Il calendario è stato realizzato in collaborazione con gli studenti del Centro sperimentale di cinematografia di Roma. La scelta è nata seguendo la filosofia che da alcuni anni caratterizza l’attività della polizia: avvicinare sempre più i giovani alle istituzioni.

Come per gli anni scorsi, i fondi ricavati dalla vendita del calendario saranno destinati a finanziare iniziative di solidarietà. Quest’anno è la volta di un progetto dell’UNICEF per aiutare i bambini del Camerun che soffrono di malnutrizione. La vendita dei calendari della Polizia di Stato 2011 ha permesso di devolvere circa 170 mila euro al progetto UNICEF in Bangladesh per favorire l’accesso dei bambini di strada ai servizi sociali di base, quali assistenza medica, psicosociale e scolastica e al recupero e reinserimento sociale dei bambini lavoratori.

Il calendario 2012 si può prenotare rivolgendosi all’U.R.P. – Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura con la ricevuta di versamento su conto corrente postale n.745000 intestato a “Unicef Comitato Italiano” causale “Calendario della Polizia di Stato 2012 per il progetto Unicef nel Camerun”. L’importo da versare è di 8 euro per il calendario in versione parete e 6 euro per quella da tavolo. L’U.R.P. è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e nei giorni di lunedì, martedì e giovedì dalle 15 alle 18. Le prenotazioni saranno accettate fino al 18 novembre prossimo. Meglio prenotarlo subito per non rischiare di perderlo. Infatti, la grande partecipazione dimostrata negli anni passati può essere ripetuta anche quest’anno ed è prevedibile che, alla fine, il numero delle prenotazioni superi la tiratura prevista.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *