Inaugurato ad Altamura il Centro “Portalba”

Con un’affollatissima inaugurazione, ha aperto al pubblico il Laboratorio Urbano Giovanile “Portalba”, un centro di aggregazione e di formazione, ubicato in via Portalba angolo via Tronto, nei pressi della Chiesa di Sant’Agostino.

Il Laboratorio giovanile è stato realizzato nel vecchio mattatoio in disuso, interamente ristrutturato ed adibito ad un luogo per attività culturali ed artistiche:

–         Laboratorio Audio-Video e Sportello Informacinema;

–         Laboratorio Mobilità e Scambi giovanili e Sportello Euromondo;

–         Laboratorio Comunicazione e Sportello Infoletterario;

–         Laboratorio Territorio e Ambiente, Sportello InfoMurgia e Servizio di informazione e consulenza per l’alimentazione mediterranea;

–         Laboratorio di promozione e produzione teatrale e Sportello Informateatro;

–         Laboratorio di promozione e produzione musicale e Sportello Informamusica.

Per ogni area tematica sono previsti inoltre incontri, seminari, rassegne e concorsi artistici.

Per la ristrutturazione dell’immobile e per l’acquisto di attrezzature ed apparecchiature sono stati utilizzati fondi comunali per 1.050.000 euro ed un finanziamento regionale del programma “Bollenti spiriti” di 450.000 euro.

Numerosi i rappresentanti delle istituzioni che sono intervenuti.

“E’ un traguardo che si è raggiunto dopo molto lavoro – ha affermato il sindaco Mario Stacca nel suo intervento -. Siamo certi che diventerà un punto di riferimento per i nostri ragazzi, per i nostri giovani, per le associazioni, per tutti coloro che vogliono esprimere la loro arte e per tutti coloro che vogliono valorizzare le proprie potenzialità per imparare, per crescere.

Il Laboratorio Urbano Giovanile sarà una fucina di idee e ci auguriamo che sia anche una palestra di eccellenze, di ragazzi che riusciranno a farsi strada nei loro campi, quali possono essere il teatro, la musica, il cinema, l’audio-video, l’artigianato, la ceramica, la multimedialità e così via.

Questa struttura è una conquista per tutta la città. E lo è a maggior ragione perché sono tante le persone che ci hanno creduto e che hanno contribuito alla sua realizzazione. Come Comune siamo riusciti, insieme all’amministrazione regionale, a trasformare un sogno in una realtà per il nostro territorio”, conclude il primo cittadino.

Per il 16 febbraio è fissato l’incontro del gestore – il Consorzio Universus – con le associazioni, al fine di illustrare le modalità di partecipazione alle attività.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *