Incendio agenzia funebre a Matera, il Tribunale di Potenza annulla il divieto di dimora a Giuseppe Tataranni

Il Tribunale del Riesame di Potenza ha disposto l’annullamento del divieto di dimora per Giuseppe Tataranni, il 45enne considerato dagli inquirenti il mandante dell’incendio che il 29 ottobre 2020, a Matera, distrusse la vetrina esterna di un’agenzia funebre della città dei Sassi. Lo ha reso noto l’avvocato difensore di Tataranni, Leonardo Raffaele Santoro.

Per la vicenda, lo scorso 2 novembre, sono state arrestate tre persone, presunti esecutori materiali dell’atto. «Cui è seguita – precisa l’avvocato Santoro – una campagna denigratoria che ha coinvolto, l ‘intera compagine familiare e le aziende di famiglia del Tataranni , senza alcun fondamento. Attendiamo il deposito delle motivazioni che saranno depositate dal tribunale della libertà» – conclude Santoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *