Incontro nazionale a Matera sul tema “Memorie popolari”

Si terrà un incontro nazionale sul tema “ Memorie popolari” il 31 ottobre 2019 a Matera presso la Sala Convegni dell’ex Ospedale San Rocco – Chiesa Cristo Flagellato – in Piazza san Giovanni. L’incontro, a cura della Fondazione G. Di Vittorio ( coordinamento archivi, biblioteche e centri di documentazione della Cgil), Camera del lavoro Cgil Matera, Cgil Basilicata, si prefigge di affrontare il tema della cultura popolare e dell’impatto che hanno su di essa le fonti orali anche sonore e audiovisive.
Con la collaborazione dell’Associazione Italiana di Storia Orale ( AISO), dell’Istituto Centrale dei Beni sonori e audiovisivi ( ICBSA), della Soprintendenza ai beni culturali di Matera, della Fondazione Argentina Bonetti Altobelli, della Rete Italiana di cultura popolare, si discuterà del
contributo delle fonti orali per proporre: la cultura e la storia dal basso, i legami di solidarietà tra coloro che appartengono alle classi sociali dei subordinati; per l’interpretazione e la rappresentazione del “ non detto” della condizione sociale dei subordinati.
Con la partecipazione di studiosi, di rappresentanti delle Pro Loco di Valsinni, Centro Documentale Scotellaro di Tricarico, Fondazione Sinisgalli di Montemurro, Centro Studi Albino Pierro di Tursi, Parco letterario Levi di Aliano, il prof. Nicola Perrotta di Venosa, dei responsabili degli Archivi storici, Biblioteche e Centri di documentazione della Cgil, di rappresentanti e dirigenti sindacali verranno messe a confronto le diverse esperienze e saranno trattati i temi: della formazione, conservazione e restituzione delle fonti orali anche sonore e audiovisive le esperienze di riuso degli archivi orali; le esperienze di rappresentazione e di valorizzazione delle culture popolari in ottica interculturale e con lo sguardo rivolto al Sud.
L’incontro sarà concluso dal presidente della Fondazione G. Di Vittorio, Fulvio Fammoni, e vedrà la partecipazione del segretario nazionale Cgil Nino Baseotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *