Individuati a Vieste gli autori dell’audio “porno” da filodiffusione al posto delle canzoni di Natale

Sono stati individuati dai Carabinieri i cinque ragazzi, di cui quattro minorenni, responsabili della manomissione dell’impianto di filodiffusione del Comune di Vieste, dal quale anzichè canzoni natalizie, si ascoltavano file porno. Lo ha confermato il Comune foggiano, sottolineando che i ragazzi sono stati segnalati al Tribunale dei Minori e ai Servizi Sociali del Comune per gli opportuni provvedimenti del caso. L’episodio è accaduto il 7 dicembre, e l’indomani l’assessore Rossella Falcone aveva denunciato su Facebook i due episodi.
Il primo era avvenuto durante la conferenza streaming sulle prospettive turistiche della città del Faro, quando alcune persone, intervenute alla riunione e che in un secondo momento hanno indossato un passamontagna, hanno disturbato l’incontro con diverse azioni puerili (parolacce, musica ad alto volume, scritte volgari sullo schermo condiviso), tanto da costringere la gente ad abbandonare la conferenza; la serata stessa, poi, è stato manomesso l’impianto di filodiffusione installato lungo le vie del paese, sostituendo le musiche natalizie con un audio sconcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *