Indotto Fiat, Pcma a rischio chiusura

Lo stabilimento Pcma di Pisticci, azienda dell’indotto Fiat, rischia la chiusura. La notizia, certamente non positiva per gli 81 dipendenti, è emersa stamane nel corso di una riunione tenutasi a Matera tra azienda e sindacati metalmeccanici Fim, Uilm, Fismic e Ugl. L’azienda, riferiscono fonti sindacali, ha comunicato che, persistendo la crisi che ha investito il settore automotive e il suo indotto, sarà difficile assicurare un futuro allo stabilimento di Pisticci e alle sue maestranze. La riunione è stata aggiornata al 13 luglio. La notizia ha innescato un rapito tam tam tra i lavoratori che, accompagnati dalle rispettive famiglie, si sono dati appuntamento questo pomeriggio davanti alla sede di Tecnoparco. In questo momento è in corso l’assemblea che deciderà le iniziative di lotta da mettere in campo a difesa della fabbrica. Certa è la proclamazione dello stato di agitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *